giovedì 08 dicembre | 13:21
pubblicato il 08/mag/2013 11:47

Sanita': Lorenzin, ulteriori riduzioni spesa non appaiono compatibili

Sanita': Lorenzin, ulteriori riduzioni spesa non appaiono compatibili

(ASCA) - Roma, 8 mag - ''Ulteriori riduzioni della spesa non appaiono affatto compatibili''. Lo ha detto il neo ministro della Salute Beatrice Lorenzin, alla sua prima uscita pubblica nel corso del congresso nazionale della Cisl Medici.

Piu' volte applaudita nel suo lungo intervento, il ministro ha spigato che intende ''concordare con le Regioni una diversa modalita' di risparmio''. ''Collaboreremo - ha detto - con loro per una mappatura degli sprechi. Mi rendo conto che non sara' facile ma voglio lavorare in sinergia con gli operatori. L'esigenza di ridurre gli sprechi e' morale ed etica prima che economica''.

Ricordando che ''il Ministero non e' un contraltare'', il ministro ha delineato alcuni indirizzi di quella che sara' la sua opera al dicastero: ''Dobbiamo preoccuparci di rendere il modello italiano competitivo in Europa. Abbiamo realta' di assoluta eccellenza, dobbiamo ricominciare a essere orgogliosi di quello che abbiamo. A cominciare dal restituire l'orgoglio della propria professionalita' ai medici italiani.

Esaltiamo i nostri gioielli di famiglia. Non parliamo solo delle cose che non vanno''. mpd/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni