lunedì 27 febbraio | 21:44
pubblicato il 27/ago/2013 19:31

Sanita': ispettori a Grosseto e Orbetello. Regione, pronti a collaborare

Sanita': ispettori a Grosseto e Orbetello. Regione, pronti a collaborare

(ASCA) - Firenze, 27 ago - ''So che il ministro della salute Lorenzin ha disposto l'invio di ispettori agli ospedali di Grosseto e Orbetello. Collaboreremo con loro, per confrontarci e individuare meglio i passaggi in cui sono stati compiuti eventuali errori. Cosi' come daremo massima collaborazione alla Procura di Grosseto, perche' sia fatta maggiore chiarezza su entrambi gli episodi''.

Cosi' l'assessore toscano al Diritto alla salute, Luigi Marroni, interviene in una nota sui due casi di Grosseto e Orbetello, per i quali il ministro della Salute ha disposto le ispezioni. L'assessore Marroni coglie anche l'occasione per fare il punto, dati alla mano, sugli eventi avversi nella sanita' toscana. ''Il numero di richieste di risarcimento per lesioni o decessi nel 2008 e' stato pari a 1.583; nel 2012 risulta di 1.362'', informa l'assessore. ''Il numero - prosegue - e' andato pertanto diminuendo, sia in valore assoluto, ma soprattutto se rapportato al numero dei ricoveri annuali. In questi ultimi 6 anni l'indicatore delle richieste di risarcimento si e' dimezzato. I dati della Regione Toscana (richieste di risarcimento) sono in linea con quelli di altre regioni italiane in rapporto al numero di abitanti''.

Per quanto riguarda l'errore trasfusionale avvenuto a Grosseto, dove e' deceduto un paziente, per Marroni, ''il rapporto tra errori trasfusionali e numero di trasfusioni tende a variare da un paese ad un altro, anche se in media si colloca sul valore di 1 caso di errore da trasfusione di sangue incompatibile su 40.000 trasfusioni. Si tratta in genere di dati che sottostimano il fenomeno. In Toscana negli ultimi anni, dal 2008 ad oggi, sono stati segnalati al Centro Grc 9 incidenti trasfusionali (incluso quello di Grosseto), su un totale di circa 180.000 trasfusioni all'anno.  L'incidenza risulta pertanto inferiore a quella stimata in altri contesti sanitari europei. Va tenuto presente anche che la letalita' e' inferiore al 10%'', conclude l'assessore toscano al Diritto alla salute.

afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech