lunedì 23 gennaio | 01:15
pubblicato il 27/ago/2013 19:31

Sanita': ispettori a Grosseto e Orbetello. Regione, pronti a collaborare

Sanita': ispettori a Grosseto e Orbetello. Regione, pronti a collaborare

(ASCA) - Firenze, 27 ago - ''So che il ministro della salute Lorenzin ha disposto l'invio di ispettori agli ospedali di Grosseto e Orbetello. Collaboreremo con loro, per confrontarci e individuare meglio i passaggi in cui sono stati compiuti eventuali errori. Cosi' come daremo massima collaborazione alla Procura di Grosseto, perche' sia fatta maggiore chiarezza su entrambi gli episodi''.

Cosi' l'assessore toscano al Diritto alla salute, Luigi Marroni, interviene in una nota sui due casi di Grosseto e Orbetello, per i quali il ministro della Salute ha disposto le ispezioni. L'assessore Marroni coglie anche l'occasione per fare il punto, dati alla mano, sugli eventi avversi nella sanita' toscana. ''Il numero di richieste di risarcimento per lesioni o decessi nel 2008 e' stato pari a 1.583; nel 2012 risulta di 1.362'', informa l'assessore. ''Il numero - prosegue - e' andato pertanto diminuendo, sia in valore assoluto, ma soprattutto se rapportato al numero dei ricoveri annuali. In questi ultimi 6 anni l'indicatore delle richieste di risarcimento si e' dimezzato. I dati della Regione Toscana (richieste di risarcimento) sono in linea con quelli di altre regioni italiane in rapporto al numero di abitanti''.

Per quanto riguarda l'errore trasfusionale avvenuto a Grosseto, dove e' deceduto un paziente, per Marroni, ''il rapporto tra errori trasfusionali e numero di trasfusioni tende a variare da un paese ad un altro, anche se in media si colloca sul valore di 1 caso di errore da trasfusione di sangue incompatibile su 40.000 trasfusioni. Si tratta in genere di dati che sottostimano il fenomeno. In Toscana negli ultimi anni, dal 2008 ad oggi, sono stati segnalati al Centro Grc 9 incidenti trasfusionali (incluso quello di Grosseto), su un totale di circa 180.000 trasfusioni all'anno.  L'incidenza risulta pertanto inferiore a quella stimata in altri contesti sanitari europei. Va tenuto presente anche che la letalita' e' inferiore al 10%'', conclude l'assessore toscano al Diritto alla salute.

afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4