venerdì 09 dicembre | 13:11
pubblicato il 20/dic/2013 20:07

Sanita': Fimp, Commissione medico-scientifica SSR Lazio senza pediatri

Sanita': Fimp, Commissione medico-scientifica SSR Lazio senza pediatri

(ASCA) - Roma, 20 dic - ''La Federazione Italiana Medici Pediatri del Lazio (FIMP Lazio) lamenta l'assenza di esperti in Pediatria del Territorio nella Commissione Tecnico-Scientifica del Servizio Sanitario, istituita dalla Giunta Regionale del Lazio per dotare il SSR di un organismo indipendente in grado di assicurare al processo di riorganizzazione sanitaria il supporto scientifico da parte di esperti scelti tra i professionisti della Regione medesima''. E' quanto si legge in una lettera che la FIMP Lazio ha inviato al Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, ''per sottolineare una mancanza che rischia di privare la sanita' regionale di un fondamentale contributo di competenze professionali''. ''Riteniamo che una Commissione Tecnico-Scientifica con il compito di assicurare al processo di riorganizzazione di cui all'art. 15 del DL 95/2012 un'attenta analisi scientifica dei bisogni e delle risorse - si legge nella missiva firmata da Antonio Palma, Segretario Regionale di FIMP Lazio - non possa difettare cosi' vistosamente della pediatria in generale e di quella del territorio in particolare, considerato che i provvedimenti di cui all'art.15 devono essere adottati dalle Regioni e dalla PA di Trento e Bolzano 'nel rispetto della riorganizzazione di servizi distrettuali e delle Cure Primarie'''. Secondo FIMP Lazio e' innegabile che qualunque riorganizzazione del Servizio Sanitario, quand'anche riferita principalmente alla riduzione dei posti letto ospedalieri, abbia ricadute importanti sull'assistenza territoriale, distrettuale e delle Cure Primarie. ''Non si comprende come un'analisi scientifica dei bisogni e delle risorse, atta a valutare 'performance di sistema' e ad individuare carenze, inefficienze ed eventuali duplicazioni possa prescindere dal contributo della pediatria territoriale che - prosegue Palma - quotidianamente si occupa dell'assistenza sanitaria alle fasce piu' deboli della popolazione e che ben conosce quelle carenze e quelle inefficienze. Riteniamo imprescindibile la presenza nella suddetta Commissione Tecnico-Scientifica, di cui riconosciamo l'alto profilo professionale del Presidente e dei componenti nominati, di almeno un Pediatra di Famiglia, esperto e referente delle Cure Primarie Pediatriche, al fine di una piu' ampia compartecipazione di tutte le figure professionali''. FIMP Lazio auspica quindi che, ''quella che vogliamo ritenere essere una semplice dimenticanza, possa essere al piu' presto sanata nell'esclusivo interesse del diritto alla salute e dei bisogni della fascia pediatrica della popolazione''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina