domenica 22 gennaio | 06:45
pubblicato il 20/dic/2013 20:07

Sanita': Fimp, Commissione medico-scientifica SSR Lazio senza pediatri

Sanita': Fimp, Commissione medico-scientifica SSR Lazio senza pediatri

(ASCA) - Roma, 20 dic - ''La Federazione Italiana Medici Pediatri del Lazio (FIMP Lazio) lamenta l'assenza di esperti in Pediatria del Territorio nella Commissione Tecnico-Scientifica del Servizio Sanitario, istituita dalla Giunta Regionale del Lazio per dotare il SSR di un organismo indipendente in grado di assicurare al processo di riorganizzazione sanitaria il supporto scientifico da parte di esperti scelti tra i professionisti della Regione medesima''. E' quanto si legge in una lettera che la FIMP Lazio ha inviato al Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, ''per sottolineare una mancanza che rischia di privare la sanita' regionale di un fondamentale contributo di competenze professionali''. ''Riteniamo che una Commissione Tecnico-Scientifica con il compito di assicurare al processo di riorganizzazione di cui all'art. 15 del DL 95/2012 un'attenta analisi scientifica dei bisogni e delle risorse - si legge nella missiva firmata da Antonio Palma, Segretario Regionale di FIMP Lazio - non possa difettare cosi' vistosamente della pediatria in generale e di quella del territorio in particolare, considerato che i provvedimenti di cui all'art.15 devono essere adottati dalle Regioni e dalla PA di Trento e Bolzano 'nel rispetto della riorganizzazione di servizi distrettuali e delle Cure Primarie'''. Secondo FIMP Lazio e' innegabile che qualunque riorganizzazione del Servizio Sanitario, quand'anche riferita principalmente alla riduzione dei posti letto ospedalieri, abbia ricadute importanti sull'assistenza territoriale, distrettuale e delle Cure Primarie. ''Non si comprende come un'analisi scientifica dei bisogni e delle risorse, atta a valutare 'performance di sistema' e ad individuare carenze, inefficienze ed eventuali duplicazioni possa prescindere dal contributo della pediatria territoriale che - prosegue Palma - quotidianamente si occupa dell'assistenza sanitaria alle fasce piu' deboli della popolazione e che ben conosce quelle carenze e quelle inefficienze. Riteniamo imprescindibile la presenza nella suddetta Commissione Tecnico-Scientifica, di cui riconosciamo l'alto profilo professionale del Presidente e dei componenti nominati, di almeno un Pediatra di Famiglia, esperto e referente delle Cure Primarie Pediatriche, al fine di una piu' ampia compartecipazione di tutte le figure professionali''. FIMP Lazio auspica quindi che, ''quella che vogliamo ritenere essere una semplice dimenticanza, possa essere al piu' presto sanata nell'esclusivo interesse del diritto alla salute e dei bisogni della fascia pediatrica della popolazione''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4