lunedì 05 dicembre | 15:41
pubblicato il 14/ott/2013 16:29

Sanita': Fiaso, con tagli dovremo scegliere tra assistenza e stipendi

Sanita': Fiaso, con tagli dovremo scegliere tra assistenza e stipendi

(ASCA) - Roma, 14 ott - ''Infliggere l'ennesimo taglio alla sanita' in questo momento significherebbe porre Asl e Ospedali di fronte alla scelta tra garantire livelli essenziali di assistenza o pagare gli stipendi ai dipendenti che gia' facciamo fatica ad onorare alla fine di ciascun mese''. Cosi' il Presidente della Fiaso (Federazione di Asl e Ospedali) Valerio Fabio Alberti commenta le ipotesi circolate in questi giorni su un taglio di 3,6 mld alla sanita'.

''In particolare l'ipotesi di non finanziare 2 mld di mancato gettito dall'aumento dei ticket motivato con i maggiori risparmi conseguiti dalle regioni, appare sinceramente un gioco delle tre carte perche' quei risparmi non sono nelle disponibilita' delle regioni e tantomeno delle Asl in quanto calcolati su una spesa presunta e non sui finanziamenti effettivamente erogati. La speranza e' che le voci vengano domani smentite dai fatti in coerenza con quanto definito dallo stesso Def approvato dal governo che parla di una spesa sanitaria a legislazione vigente sotto controllo e addirittura in discesa rispetto al Pil a partire dal 2016''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari