sabato 21 gennaio | 01:54
pubblicato il 04/gen/2013 12:35

Sanita': Anaao Assomed, con politica tagli a rischio diritto salute

(ASCA) - Roma, 4 gen - ''Come una stanca litania il documento 'Analisi di un anno di governo' pubblicato sul sito dell'Esecutivo, nella parte dedicata alla Sanita' ripete di avere operato senza conseguenze negative sull'erogazione dei servizi ai cittadini. Una sorta di mantra ripetuto ossessivamente che tradisce la falsa coscienza di un equilibrismo verbale che ha distorto i vocaboli trasformando razionamento in razionalizzazione e tagli in miglioramento''.

Lo denuncia, in una nota, l'Anaao Assomed, associazione dei medici dirigenti. ''E' successo con la cosiddetta spending review - prosegue l'Anaao -, si e' ripetuto con il regolamento sugli standard ospedalieri e per l'aggiornamento dei Lea che rischiano di rimanere bloccati dalla mancanza di fondi. La realta' e' che i provvedimenti finanziari adottati prima da Tremonti poi da Monti, dal 2010 ad oggi, hanno prodotto nel settore sanitario una riduzione del finanziamento considerata insostenibile dalla stessa Conferenza delle Regioni. La politica dei tagli, delle tasse e dei ticket sta restringendo l'offerta sanitaria pubblica rendendo sempre piu' difficile l'esigibilita' di un diritto tutelato costituzionalmente attraverso misure di razionamento sia esplicito (taglio dei servizi e blocco del turnover) sia implicito (aumento importante della partecipazione dei cittadini alla spesa, prolungamento delle liste d'attesa). E' l'universalismo del Ssn che e' messo pesantemente in gioco. E lo stesso Presidente Napolitano durante uno degli ultimi interventi pubblici ha sollecitato 'attenzione e cura per il Servizio Sanitario Nazionale per non venir meno a una funzione irrinunciabile sancita in Costituzione'''.

''La distruzione o privatizzazione del Ssn - conclude - avrebbe conseguenze nefaste non solo sui livelli di salute della popolazione ma sull'intera economia, obbligando i cittadini a sottrarre ai consumi una parte maggiore delle risorse a loro disposizione per potersi garantire in caso di necessita' l'accesso alle cure. La questione del finanziamento del Ssn e' profondamente politica, prima che tecnica, e la scelta del modello di Welfare sanitario interessa la nostra concezione di democrazia, la stessa idea di societa', di comunita', di coesione sociale. Tocca ai partiti nel momento in cui chiedono il voto esplicitare politiche, programmi e candidati sui quali misurare il consenso dei cittadini e l'Anaao Assomed non consentira' che questo nodo venga eluso''.

com/map

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4