giovedì 23 febbraio | 15:28
pubblicato il 14/feb/2013 12:00

San Valentino/ Coldiretti: Uno su 3 regala fiori, nulla il 39%

Spesi 75 mln ma la maggioranza non fa regali per la crisi

San Valentino/ Coldiretti: Uno su 3 regala fiori, nulla il 39%

Roma, 14 feb. (askanews) - Quasi di un innamorato su tre (32%) regala fiori che si confermano come l'omaggio preferito rispetto ai cioccolatini o agli altri dolciumi (19%), ai profumi o gioielli (6%), ai capi di abbigliamento (4%). E' quanto emerge dai risultati del sondaggio condotto dalla Coldiretti dal quale si evidenzia tuttavia che la maggioranza degli italiani (39%) non regala niente, anche per effetto della crisi. "Nonostante le difficoltà economiche l'omaggio floreale resiste e - sottolinea la Coldiretti - si conferma simbolo della festa degli innamorati con una stima di almeno 15 milioni di fiori acquistati per una spesa di circa 75 milioni di euro tra fiori e piante, con la tendenza a diversificare comprando oltre alle rose primule, bulbose azalee e orchidee, meglio se italiane".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech