venerdì 20 gennaio | 19:53
pubblicato il 18/ott/2013 20:06

Salute: vaccinazioni, parte da Brescia primo Progetto Pilota nazionale

Salute: vaccinazioni, parte da Brescia primo Progetto Pilota nazionale

(ASCA) - Brescia, 18 ott - Il 33% dei bambini lombardi tra i 6 e gli 11 anni e' sovrappeso o obeso, uno su cinque e' completamente sedentario. Ma i piu' attivi non se la passano meglio: il 32,5% pratica esercizio solo due giorni la settimana. Per sensibilizzare i piu' piccoli su questi e altri temi come vaccini, fumo, alcol e rapporti sessuali non protetti, e' partito il 15 ottobre a Brescia ''Il ritratto della salute: 10+''. E' il primo progetto pilota di questo genere, promosso da Healthy Foundation, associazione senza scopo di lucro presieduta da Sergio Pecorelli, Rettore dell'Universita': ''Abbiamo coinvolto 25 scuole medie di citta' e provincia, per una serie di lezioni su argomenti fondamentali per la salute dei ragazzi - ha spiegato Pecorelli -. I nostri medici si recano negli Istituti per incontri diretti con gli studenti, raccogliendo un grande interesse e l'adesione convinta dei docenti. Anche l'ASL e' a nostro fianco in questa campagna. Per la prima volta, viene riservato grande spazio anche al tema delle vaccinazioni. Uno degli interventi di prevenzione e salute pubblica piu' efficaci e sicuri, nati per tutelare la popolazione dalle malattie infettive. Pratiche che hanno cambiato la storia della medicina e dell'umanita'. Vista l'eta' dei ragazzi (dagli 11 ai 13 anni), trattiamo anche l'immunizzazione contro il Papilloma virus (HPV): riconosciuto come causa certa di cancro, quello al collo dell'utero, che in Italia miete ogni anno oltre 1.700 vittime. Nel nostro Paese, tutte le Regioni hanno avviato dal 2008 l'offerta vaccinale contro l'HPV, prevista gratuitamente per le dodicenni. Ma, in Lombardia, la copertura non arriva neanche al 70%, sotto la media italiana (73,8%). Con il nostro progetto, proviamo a far passare il fondamentale messaggio che anche le vaccinazioni devono rientrare in uno stile di vita corretto, perche' scudo contro patologie molto pericolose. E' fondamentale iniziare dai piu' giovani se vogliamo avere adulti sani. Questo significa praticare tutti i giorni esercizio fisico, mangiare correttamente, evitare fumo e alcol, prendere il sole in maniera corretta''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4