sabato 03 dicembre | 10:39
pubblicato il 25/ago/2011 20:15

Salute/ Tbc, Regione Lazio: altri 4 neonati positivi a test

Tre femmine e un maschio, famiglie sono state avvisate

Salute/ Tbc, Regione Lazio: altri 4 neonati positivi a test

Roma, 25 ago. (askanews) - Altri quattro bambini nati al Policlino Gemelli di Roma sono risultati positivi ai test sulla tbc. Lo rende noto la Regione Lazio, sottolineando che prosegue l'attivita' di controllo sui 1271 neonati nati nel nosocomio romano dal primo marzo al 25 luglio, ultimo giorno di servizio dell'infermiera del reparto di neonatologia a cui è stata riscontrata la tubercolosi. In particolare, nella giornata di oggi, sono emersi 4 esami positivi, 3 femmine ed un maschio, le famiglie dei quali sono state avvisate. Tre dei neonati positivi sono nati nel mese di marzo, uno nel mese di aprile. L Salgono così almeno a 16 i neonati risultati positivi al test della tubercolosi nell'ambito dei controlli scattati tra i nati al policlinico tra il mese di marzo e il 25 di luglio. Se poi dai test genetici, dovesse risultare che il ceppo che ha colpito la bimba di 5 mesi, nato al Gemelli il 22 marzo, e ricoverata al Bambino Gesù da metà luglio, dovesse essere lo stesso, i casi diventerebbero 17. Anche oggi, alle ore 19, presieduta dal presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, si è riunita l'Unità di coordinamento che sta gestendo l'attività di controllo sui nati al Policlinico Gemelli inseriti nel programma di sorveglianza, che ha fatto il punto della situazione rispetto alle operazioni in corso. L'Unità di coordinamento, attraverso i suoi esperti, ricorda che "la positività al test non significa malattia ma esprime l'avvenuto contatto con il bacillo". Sui 4 neonati sono stati già programmati ulteriori controlli e sarà proposta la profilassi prevista dal protocollo definito dall'Unità di coordinamento. La profilassi, definita anche dalle linee guida internazionali, "evita il rischio di sviluppare la malattia a seguito dell'avvenuto contatto con il micobatterio". L'unità di coordinamento precisa inoltre che, dei neonati risultati positivi fino ad oggi e sottoposti agli ulteriori controlli previsti, nessuno è risultato ammalato. Oggi sono stati anche fissati altri 160 appuntamenti, per un totale a tutt'oggi di oltre 860 appuntamenti. E - sottolinea la Regione - entro il 31 agosto tutti i bambini interessati saranno stati sottoposti a visita e test, come previsto dal protocollo medico.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari