venerdì 20 gennaio | 08:57
pubblicato il 25/ago/2011 20:15

Salute/ Tbc, Regione Lazio: altri 4 neonati positivi a test

Tre femmine e un maschio, famiglie sono state avvisate

Salute/ Tbc, Regione Lazio: altri 4 neonati positivi a test

Roma, 25 ago. (askanews) - Altri quattro bambini nati al Policlino Gemelli di Roma sono risultati positivi ai test sulla tbc. Lo rende noto la Regione Lazio, sottolineando che prosegue l'attivita' di controllo sui 1271 neonati nati nel nosocomio romano dal primo marzo al 25 luglio, ultimo giorno di servizio dell'infermiera del reparto di neonatologia a cui è stata riscontrata la tubercolosi. In particolare, nella giornata di oggi, sono emersi 4 esami positivi, 3 femmine ed un maschio, le famiglie dei quali sono state avvisate. Tre dei neonati positivi sono nati nel mese di marzo, uno nel mese di aprile. L Salgono così almeno a 16 i neonati risultati positivi al test della tubercolosi nell'ambito dei controlli scattati tra i nati al policlinico tra il mese di marzo e il 25 di luglio. Se poi dai test genetici, dovesse risultare che il ceppo che ha colpito la bimba di 5 mesi, nato al Gemelli il 22 marzo, e ricoverata al Bambino Gesù da metà luglio, dovesse essere lo stesso, i casi diventerebbero 17. Anche oggi, alle ore 19, presieduta dal presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, si è riunita l'Unità di coordinamento che sta gestendo l'attività di controllo sui nati al Policlinico Gemelli inseriti nel programma di sorveglianza, che ha fatto il punto della situazione rispetto alle operazioni in corso. L'Unità di coordinamento, attraverso i suoi esperti, ricorda che "la positività al test non significa malattia ma esprime l'avvenuto contatto con il bacillo". Sui 4 neonati sono stati già programmati ulteriori controlli e sarà proposta la profilassi prevista dal protocollo definito dall'Unità di coordinamento. La profilassi, definita anche dalle linee guida internazionali, "evita il rischio di sviluppare la malattia a seguito dell'avvenuto contatto con il micobatterio". L'unità di coordinamento precisa inoltre che, dei neonati risultati positivi fino ad oggi e sottoposti agli ulteriori controlli previsti, nessuno è risultato ammalato. Oggi sono stati anche fissati altri 160 appuntamenti, per un totale a tutt'oggi di oltre 860 appuntamenti. E - sottolinea la Regione - entro il 31 agosto tutti i bambini interessati saranno stati sottoposti a visita e test, come previsto dal protocollo medico.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale