domenica 22 gennaio | 03:18
pubblicato il 23/lug/2013 11:58

Salute: Simri, asma in aumento in bambini, al via campagna contro fumo

Salute: Simri, asma in aumento in bambini, al via campagna contro fumo

(ASCA) - Roma, 23 lug - ''I recenti dati emersi da uno studio legato al Progetto europeo Escape sullo stato dell'inquinamento dell'aria che classifica le citta' italiane tra quelle piu' a rischio in Europa destano preoccupazione anche perche' le malattie respiratorie sono in netto aumento tra i bambini''. Cosi', in una nota, Eugenio Baraldi, presidente della societa' italiana malattie respiratorie infantili (Simri). Secondo quanto si legge nella nota, l'inquinamento delle citta', causato prevalentemente dalle polveri sottili, costituisce oggi una delle principali cause dell'aumento delle allergie e delle malattie respiratorie nei bambini che vivono in contesti urbani a contatto con lo smog. ''Questo accade - dichiara Baraldi - perche' le polveri sottili non vengono filtrate dal naso e in questo modo, raggiungono piu' facilmente le vie respiratorie e i polmoni. Le polveri sottili possono alterare il normale funzionamento delle cilia che ricoprono le vie aeree - prosegue il presidente -, causando bronchiti e broncospasmo ricorrente, che sono patologie molto diffuse tra i piu' piccoli''. Lo stato di salute dei bambini italiani e' oggi seriamente minacciato da smog, cambiamenti climatici e stili di vita non corretti che sono tra le cause principali di allergie, riniti, asma e bronchite cronica, si legge. ''All'inquinamento atmosferico - spiega Baraldi - contribuiscono non solo gli inquinanti degli ambienti esterni, ma anche quelli degli ambienti chiusi che non vanno affatto sottovalutati, in quanto influiscono anche questi ultimi nell'aumento dell'incidenza dell'asma''. In particolare, per quanto riguarda l'esposizione al fumo di sigaretta ''ci sono evidenze sufficienti - conclude Baraldi - per stabilire un nesso causale tra l'esposizione al fumo e lo sviluppo di asma''. Simri, si legge, e' fortemente impegnata per il biennio 2013-2014 nelle attivita' dei gruppi di lavoro ''Fumo ed ambiente domestico'' e ''Ambiente e malattie respiratorie'' con l'obiettivo di definire gli impatti sulla salute respiratoria dei bambini conseguenti alla esposizione ad inquinanti outdoor, indoor e fumo di tabacco. Proprio per questo, Simri scende in campo con la campagna di comunicazione ''Spegni la sigaretta, Proteggi il tuo bambino'' al fine di sensibilizzare le famiglie italiane dai danni provocati dal fumo attivo e passivo sui bambini. red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4