venerdì 20 gennaio | 13:15
pubblicato il 05/giu/2013 20:30

Salute: Salvamamme, arriva l'estate ma il pericolo non va in vacanza!

Salute: Salvamamme, arriva l'estate ma il pericolo non va in vacanza!

(ASCA) - Roma, 5 giu - L'estate e' alle porte e, con il suo arrivo, anche tanti pericoli in piu' per i bambini che con la bella stagione trascorrono molte ore all'aria aperta, al mare, in piscina, al parco, nel giardino di casa, in bici, sui monti ... e Salvamamme, ''senza alcuna pretesa di discorsi esaustivi, del resto impossibili, vuole soprattutto richiamare l'attenzione di genitori, baby sitter, nonni, parenti, amici...sui rischi legati sia a quel rilassamento che ci coglie un po' tutti con il caldo, l'esigenza di riposo, la vacanza, sia al temporaneo cambiamento delle abitudini di vita che si verifica durante le ferie''. ''Tanto piu' - osserva - che recenti indagini hanno rilevato che solo il 45% dei genitori mette in atto le giuste misure di sicurezza per evitare incidenti piu' o meno gravi.

Attenzione! perche' il pericolo non va mai in vacanza! Un barbecue, una passeggiata nel parco, un tuffo in piscina, una gita in bicicletta, una passeggiata nei boschi possono esporre i bambini a rischi di ogni genere, talora non prevedibili''. Un consiglio sopra tutti per un'estate serena: aumentare la vigilanza! Il bambino e' un esploratore e l'esplorazione e' una fase fondamentale per una crescita sana ed armoniosa: le localita' nuove dove in estate si trova un po' di riposo e di svago, i nuovi ambienti dove si soggiorna, le cose diverse che si fanno offrono alla curiosita' e alla fantasia dei piccoli mille occasioni piene di stimoli, nascondendo sovente insidie tentatrici. Sta ai grandi far si' che possano esplorare in autonomia e soprattutto in sicurezza.

Salvamamme aveva in programma una campagna imminente per prevenire gli inconsapevoli abbandoni di bimbi nelle vetture.

Purtroppo l'iniziativa e' stata superata dal tragico evento, portato alla pubblica attenzione, della morte del bimbo in un parcheggio di Piacenza. Non e' tardi per prendere consapevolezza di tanti altri rischi e pericoli.

Piuttosto che trascurare la sorveglianza dei bambini e' preferibile organizzare dei turni con altri parenti o genitori. Si salvaguarda cosi' salute e relax''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale