martedì 06 dicembre | 15:46
pubblicato il 11/giu/2013 15:14

Salute: piccoli pazienti Bambino Gesu' salpano a bordo Nave Italia

Salute: piccoli pazienti Bambino Gesu' salpano a bordo Nave Italia

(ASCA) - Roma, 11 giu - Alzarsi, preparare la colazione, rifare le cabine letto e pulire le stoviglie. Poi tutti sul ponte per studiare il fitto programma della giornata all'insegna della vita di mare. Attivita' affascinanti che per questi ragazzi rappresentano una grande conquista d'indipendenza, la prima esperienza - per molti di loro - lontano dalle attenzioni della famiglia. Arrivata al terzo anno, l'iniziativa congiunta Bambino Gesu'- Fondazione Tender to Nave Italia Onlus (creata dallo Yacht Club Italiano e dalla Marina Militare) raddoppia: saranno infatti due gli equipaggi formati da piccoli pazienti dell'Ospedale che salperanno verso una nuova avventura.

Partiti oggi, da Civitavecchia e con destinazione Palau, i 14 piccoli lupi di mare affetti da malattie metaboliche, un gruppo ben definito delle malattie rare che comprende numerose patologie genetiche causate da difetti biochimici. Ad oggi quelle conosciute sono oltre 500 e per alcune di esse, come la Fenilchetonuria, e' possibile la diagnosi precoce attraverso lo screening neonatale. Si tratta, per i ragazzi della terza avventura a bordo del brigantino a vela piu' grande del mondo. Il 15 giugno, ritorno a Roma in aereo.

Il 2 luglio, a Livorno, sara' invece la volta dei 15 ragazzi affetti da epilessia. Arrivo il 6 luglio a La Spezia.

L'epilessia, o meglio le varie forme con cui si manifesta (siano esse dovute a lesioni strutturali cerebrali piuttosto che a predisposizione genetica), colpisce circa l'1% della popolazione senza distinzione di eta', anche se, in oltre il 60% dei casi, esordisce in eta' pediatrica. Solo nel '900 l'epilessia e' stata accettata come patologia di natura neurologica e non mentale, ma e' una malattia nei confronti della quale ci sono ancora oggi forti pregiudizi.

Spesso chi e' colpito da epilessia soffre piu' per l'esclusione e l'emarginazione sociale a scuola e a lavoro, piuttosto che per la malattia. In quest'ottica risulta fondamentale il valore dell'autostima che esperienze come quella di Nave Italia possono offrire ai giovani ragazzi. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni