sabato 10 dicembre | 04:32
pubblicato il 24/feb/2011 15:30

Salute/ Over 60 italiani con 'sindrome Highlander', troppo sport

Allenamento non controllato porta ictus e attacchi di cuore

Salute/ Over 60 italiani con 'sindrome Highlander', troppo sport

Roma, 24 feb. (askanews) - L'Italia è un Paese per vecchi. La quota di over 60 ha infatti toccato negli ultimi 10 anni un incremento di 1,8 milioni di persone e l'aumento della popolazione anziana ha portato anche a un radicale cambiamento di abitudine dei "nonni italiani". Sono sempre meno, infatti, gli over 60 che si dedicano al relax a favore di coloro che praticano costantemente attività sportive (41,4%). L'attenzione per il wellness, però, conduce spesso ad un'ossessiva ricerca della forma fisica, non senza danni per la salute. Gli esperti la chiamano "sindrome di Highlander", prendendo spunto dal titolo del celebre film degli anni '80. Nasce dall'eccesso di sforzo e di attività sportiva a cui i soggetti anziani si sottopongono pur di non rinunciare allo sport. Ictus, attacchi di cuore ed incidenti dovuti ad un allenamento non controllato rappresentano le minacce tangibili. Eppure, spiega Antonio Urso, presidente della Federazione italiana pesistica e cultura fisica, un eccessivo carico di lavoro potrebbe non essere funzionale e, in molti casi, anche dannoso. A soffrire della sindrome di Highlander sono differenti categorie di individui (ex-atleti, semi-professionisti o sedentari) che perseguono un'eccessiva tendenza alla competizione, all'autostima e alla sensazione di benessere. Gli "immortali" praticano uno sport nella speranza di poter ritrovare il vigore e la forza dell'età giovanile, ma troppo spesso senza consultare un medico o un preparatore atletico e senza sottoporsi a tutti quegli esami di routine necessari per accertare la completa idoneità fisica ad un'attività fisica frequente. L'attività sportiva nella terza età sarà uno degli argomenti che verranno approfonditi al Fitness Science National Congress che si terrà il 25 e il 26 febbraio alla Fiera di Bologna. I rischi per la salute per questi sportivissimi over 60 sono altissimi ed interessano apparato muscolo-scheletrico, cardio-circolatorio e respiratorio. Secondo gli esperti del settore, per evitare di arrecare danno all'organismo è necessario che gli over 60 seguano un allenamento mirato a ritardare il decadimento fisico e non ad incrementare la massa muscolare.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina