domenica 11 dicembre | 01:45
pubblicato il 28/giu/2013 19:24

Salute: operazione Pangea, sequestrati oltre 25mila farmaci illegali

Salute: operazione Pangea, sequestrati oltre 25mila farmaci illegali

(ASCA) - Roma, 28 giu - Medicinali per la cura disfunzioni erettili, antitumorali, ma anche finti prodotti naturali per la perdita di peso o a base di sostanze dopanti: queste le principali tipologie sequestrate alle frontiere italiane a seguito dei controlli effettuati nel corso dell'ultima settimana nell'ambito dell'operazione PANGEA VI, frutto della collaborazione tra AIFA, Ministero della Salute, Agenzia delle Dogane, NAS e ISS.

Forme farmaceutiche diverse, come fiale, compresse e creme, destinate ad altrettante diverse finalita' che vanno dalla perdita di peso all'ottimizzazione delle performance sessuali o sportive, ma tutte accomunate da un elemento: la totale assenza di sicurezza. Prodotti che ''viaggiano'' in pacchetti postali di piccole dimensioni che spesso dichiarano tutt'altro contenuto, o nei bagagli a seguito di passeggeri provenienti soprattutto da Paesi extra UE e rispetto ai quali e' spesso difficile risalire con esattezza a chi li abbia realmente fabbricati e, soprattutto, con quali ingredienti, attraverso quali processi produttivi e con quali garanzie dal punto di vista della conservazione. Nel corso dei controlli sono stati, inoltre, prelevati numerosi campioni sospetti che saranno oggetto di accertamenti nei laboratori dell'ISS volti a verificarne la reale composizione.

''L'Italia - spiega Luca Pani, Direttore Generale AIFA - aderisce ormai da diversi anni a questa iniziativa che in concreto consiste nel controllare tutte le spedizioni di farmaci, o che si presume contengano farmaci, dirette in Italia e provenienti da rotte 'sospette'. Il numero di unita' sequestrate, oltre 25.000 - prosegue Pani - testimonia la capacita' delle amministrazioni italiane, sanitarie e non, di contrastare efficacemente il fenomeno, impedendo l'ingresso di prodotti pericolosi sul nostro territorio. Nel contempo, pero', conferma l'esistenza di una 'domanda' che, sebbene limitata, non e' trascurabile: una parte di popolazione inconsapevole dei rischi, che le Istituzioni tutte hanno il dovere di sensibilizzare con azioni mirate''.

Per il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ''operazioni di controllo come quella appena conclusa, insieme a tutta una serie di misure poste in essere da tempo per prevenire e contrastare efficacemente il fenomeno dei farmaci falsi permettono di considerare il mercato farmaceutico Italiano tra i piu' sicuri nel panorama internazionale. Non ultimo - prosegue il Ministro - le attivita' di monitoraggio, effettuate congiuntamente da operatori appartenenti ad amministrazioni diverse, non solo sanitarie, testimoniano la capacita' delle istituzioni di collaborare in modo efficace a tutela di un valore imprescindibile quale e' quello della salute, pubblica e del singolo cittadino''.

L'Operazione PANGEA, realizzata a livello internazionale, con il coordinamento di Interpol e Organizzazione Mondiale delle Dogane (WCO), ha coinvolto oltre 100 Paesi e ha portato al sequestro di circa 9 milioni di unita' di prodotti illegali e potenzialmente nocivi.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina