mercoledì 18 gennaio | 09:11
pubblicato il 24/dic/2013 11:30

Salute: Istat, cresce disuguaglianza territori. Aumentano malati al Sud

Salute: Istat, cresce disuguaglianza territori. Aumentano malati al Sud

(ASCA) - Roma, 24 dic - Aumentano in Italia le disuguaglianze territoriali in merito alle condizioni di salute che, rispetto al 2005, peggiorano al Sud: cresce infatti, dal 13,2% al 15,5%, la quota di multicronici (in particolare fra le donne). Lo rileva l'Istat che pubblica le stime provvisorie dell'indagine multiscopo ''Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari'' realizzata con il sostegno del ministero della Salute e delle regioni, nel periodo compreso tra settembre 2012 e giugno 2013 su un campione complessivo di circa 60 mila famiglie residenti sull'intero territorio nazionale. Aumenta al Sud anche la popolazione in condizioni di multicronicita' (dal 13,2% al 15,5%) e si annulla, quindi, il vantaggio del Sud registrato in passato rispetto al Nord riguardo alla multicronicita'. red-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa