giovedì 19 gennaio | 01:18
pubblicato il 01/mar/2013 20:59

Salute: infezione prenatale e stress teenager, piu' rischio schizofrenia

Salute: infezione prenatale e stress teenager, piu' rischio schizofrenia

(ASCA) - Milano, 1 mar - Schizofrenia: la combinazione tra infezione prenatale e stress in adolescenza ne aumenta il rischio. E' questo il risultato raggiunto dallo studio pubblicato su Science, frutto della collaborazione tra un gruppo di Neurofarmacologici dell'Universita' degli Studi di Milano, guidato da Marco Andrea Riva del Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, con centri svizzeri, tedeschi e danesi. Lo studio dimostra per la prima volta un'interazione sinergica tra infezioni prenatali e stress nell'adolescenza nell'eziologia di patologie psichiatriche croniche, come schizofrenia, autismo e depressione.

Impiegando un modello animale (topi) i ricercatori hanno potuto isolare i diversi elementi di rischio, potendo controllare severita' e tempistiche delle manipolazioni che si sono rivelate cruciali per gli esiti patologici.

Nello studio sono stati utilizzati due eventi avversi di moderata entita': l'esposizione a un'infezione durante la gestazione e uno stress prolungato durante l'adolescenza. Oltre a suggerire l'importanza - per patologie complesse e multifattoriali come la schizofrenia -dell'impiego di modelli complessi che consentano l'analisi mirata dei fattori di rischio, lo studio apre nuove prospettive per interventi terapeutici maggiormente basati sulla prevenzione. Ad oggi, il trattamento farmacologico della schizofrenia, e delle patologie correlate, si basa sul controllo dei sintomi della malattia solo dopo che la patologia si e' manifestata completamente dal punto di vista clinico. Tuttavia, considerando che, come dimostrato in questo studio, molti fattori di rischio sono associati al neurosviluppo e alle prime fasi della vita, e' lecito ipotizzare che l'identificazione precoce dei sintomi, unitamente all'individuazione di soggetti con aumentato rischio psicopatologico, offrirebbe la possibilita' di mettere in atto strategie terapeutiche mirate a prevenire lo sviluppo della patologia stessa.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina