martedì 06 dicembre | 19:53
pubblicato il 01/mar/2013 20:59

Salute: infezione prenatale e stress teenager, piu' rischio schizofrenia

Salute: infezione prenatale e stress teenager, piu' rischio schizofrenia

(ASCA) - Milano, 1 mar - Schizofrenia: la combinazione tra infezione prenatale e stress in adolescenza ne aumenta il rischio. E' questo il risultato raggiunto dallo studio pubblicato su Science, frutto della collaborazione tra un gruppo di Neurofarmacologici dell'Universita' degli Studi di Milano, guidato da Marco Andrea Riva del Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, con centri svizzeri, tedeschi e danesi. Lo studio dimostra per la prima volta un'interazione sinergica tra infezioni prenatali e stress nell'adolescenza nell'eziologia di patologie psichiatriche croniche, come schizofrenia, autismo e depressione.

Impiegando un modello animale (topi) i ricercatori hanno potuto isolare i diversi elementi di rischio, potendo controllare severita' e tempistiche delle manipolazioni che si sono rivelate cruciali per gli esiti patologici.

Nello studio sono stati utilizzati due eventi avversi di moderata entita': l'esposizione a un'infezione durante la gestazione e uno stress prolungato durante l'adolescenza. Oltre a suggerire l'importanza - per patologie complesse e multifattoriali come la schizofrenia -dell'impiego di modelli complessi che consentano l'analisi mirata dei fattori di rischio, lo studio apre nuove prospettive per interventi terapeutici maggiormente basati sulla prevenzione. Ad oggi, il trattamento farmacologico della schizofrenia, e delle patologie correlate, si basa sul controllo dei sintomi della malattia solo dopo che la patologia si e' manifestata completamente dal punto di vista clinico. Tuttavia, considerando che, come dimostrato in questo studio, molti fattori di rischio sono associati al neurosviluppo e alle prime fasi della vita, e' lecito ipotizzare che l'identificazione precoce dei sintomi, unitamente all'individuazione di soggetti con aumentato rischio psicopatologico, offrirebbe la possibilita' di mettere in atto strategie terapeutiche mirate a prevenire lo sviluppo della patologia stessa.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni