martedì 24 gennaio | 12:44
pubblicato il 07/mag/2013 12:01

Salute: il benessere non conosce crisi. Arriva Rimini Wellness

Salute: il benessere non conosce crisi. Arriva Rimini Wellness

(ASCA) - Roma, 7 mag - Il mercato del benessere ha un giro d'affari annuo da oltre 21 miliardi, che coinvolge piu' di 30mila imprese tra centri benessere, trattamenti estetici e palestre, impiegando a vario titolo oltre 70 mila addetti.

Numeri che non sono stati scalfiti dalla crisi economica.

Questi i primi dati forniti dalla manifestazione ''Rimini Wellness'', fiera del fitness, benessere e sport on stage che si terra' a Rimini dal 9 al 12 maggio.

Tra le varie tipologie di centri benessere, al primo posto troviamo i 21 mila istituti di bellezza, che rappresentano circa il 70% delle imprese del settore; seguono 4.200 tra hotel e agriturismo, 2.500 tra centri idrotermali e stabilimenti per il benessere fisico, con circa 7.000 tra piscine e palestre, circa 500 stabilimenti balneari attrezzati.

Nel mondo il maggior numero di utenti e di centri per il benessere e' negli Stati Uniti, seguiti da Giappone, Regno Unito, Germania, Italia e Spagna.

In Italia la Lombardia si conferma la regione con il piu' elevato numero di imprese dedicate alla cura del corpo, con il 36,1% delle attivita' totali. In particolare, quasi un centro benessere su cinque (18,3%) tra quelli attivi in Italia ha sede nella provincia di Milano.

Gli italiani che praticano piu' o meno regolarmente un'attivita' sportiva sono circa 40 milioni. Per quanto attiene piu' nello specifico al settore del wellness, il 23% della popolazione nazionale frequenta regolarmente un centro fitness e l'8,7% le strutture per la cura del corpo, mentre quasi 11 milioni di italiani spendono o si dichiarano pronti a spendere fino a 1.200 euro all'anno per prodotti e servizi per il proprio benessere fisico.

I frequentatori di palestre e di centri fitness vivono per il 56% al nord, per il 25% al centro e per il 19% al sud. In particolare ai primi posti troviamo Lombardia (19%), Veneto (11%), Emilia Romagna e Lazio (entrambi al 10%), Toscana (8%); spiccano al sud Campania (6%), Puglia e Sicilia (entrambi al 4%).

Per quanto riguarda l'eta' la piu' numerosa (32%) e' quella tra i 18 e i 25 anni, quindi abbiamo un 27% nella fascia 26-35 anni, 21% nella fascia 36-45 anni, 14% nella fascia 46-55 anni, 6% nella rimanente fascia 56-65 anni. Il 41% dei frequentatori di palestre e centri benessere e' single, sposati/conviventi il 54%, divorziati/separati il 5%.

Nonostante la crisi economica, le imprese del settore stanno 'tenendo'. Cio' e' dovuto sia a un'offerta che si diversifica con grande rapidita' e che propone sempre piu' centri polifunzionali, sia all'accresciuto interesse degli italiani verso il benessere in generale e la forma fisica in particolare.

cm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4