sabato 21 gennaio | 14:19
pubblicato il 25/apr/2013 13:27

Salute: Giornata mondiale malaria. Unicef, muore un bambino al minuto

Salute: Giornata mondiale malaria. Unicef, muore un bambino al minuto

(ASCA) - Roma, 25 apr - Nel 2008 un bambino ogni 30 secondi moriva per malaria; oggi muore un bambino ogni 60 secondi: la malaria uccide ancora 660.000 persone ogni anno, molte delle quali sono bambini africani. Lo scrive Unicef-Italia in un comunicato diffuso in occasione nella Giornata mondiale della malaria, il 25 aprile. ''E' inaccettabile che ogni giorno piu' di 1.500 bambini muoiano ancora per una malattie prevenibile e curabile.'' ha detto, Nicholas Alipui, direttore del Programma dell'Unicef anti malaria. ''Dobbiamo distribuire zanzariere trattate con insetticida a tutti coloro che ne hanno bisogno, dobbiamo provvedere a test puntuali e medicine appropriate per i bambini colpiti da malaria.'' Una copertura universale con zanzariere trattate con insetticida sotto cui dormire e', infatti, la chiave per raggiungere risultati contro la malaria, ''uno dei piu' grandi killer di bambini nel mondo'', scrive l'Unicef.

Con i suoi partner, l'Unicef si batte e supporta i governi per una distribuzione gratuita di zanzariere trattate con insetticida - specialmente quelle a lunga durata. Quando la copertura universale - una zanzariera per ogni due persone - sara' raggiunta, questa semplice ed efficace barriera potra' ridurre la mortalita' infantile fino al 20%.

Nel 2004, nell'Africa subsahariana c'erano solo 5,6 milioni di zanzariere da letto. Fino a poco tempo fa il prezzo delle zanzariere era troppo alto per la grande distribuzione a causa della scarsa concorrenza tra produttori. Tuttavia in Africa, nel 2010, questo numero e' salito a 145 milioni grazie ai grandi quantitativi acquistati, alle forniture comuni, ai migliori finanziamenti e all'estesa capacita' manifatturiera. Un focus costante e mirato a una piu' alta copertura con interventi efficaci per contrastare la malaria - sottolinea l'Agenzia Onu - ha contribuito a salvare 1,1 milioni di vite e a far diminuire di un terzo il tasso di mortalita' causata da malaria in Africa, come registrato dal 2000. ''Abbiamo fatto progressi considerevoli in questa lotta, ma non possiamo distogliere lo sguardo dall'obiettivo di ridurre i casi di malaria e morte per azzerarli. Dobbiamo assicurarci che i paesi abbiano i fondi necessari per il controllo della malaria e usarli per proteggere i propri figli e le donne in gravidanza'', ha aggiunto Alipui, direttore del Programma dell'Unicef anti malaria.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4