martedì 24 gennaio | 02:12
pubblicato il 01/ago/2013 18:43

Salute: Federfarma, potenziare 'farmacia dei servizi' aiuterebbe anziani

Salute: Federfarma, potenziare 'farmacia dei servizi' aiuterebbe anziani

(ASCA) - Roma, 1 ago - ''I dati sugli errori commessi dagli anziani nel seguire le terapie prescritte, che emergono dallo studio promosso dall'Agenzia del farmaco, confermano la necessita' di potenziare il ruolo della farmacia dei servizi, in particolare per quanto riguarda il monitoraggio dell'aderenza alle terapie delle persone anziane e fragili''.

Lo afferma in una nota il presidente di Federfarma, Annarosa Racca, commentando i risultati della ricerca condotta dal Geriatrics Working Group dell'Aifa, dalla quale emerge che circa il 60% della popolazione ultrasessantacinquenne manifesta scarsa aderenza alle terapie contro depressione, ipertensione, diabete e osteoporosi. ''La farmacia - osserva Racca - grazie alla diffusione capillare sul territorio, anche nei piccoli centri dove spesso e' l'unico presidio sanitario, e grazie al consolidato rapporto di fiducia che la lega ai pazienti, puo' assicurare un'efficace attivita' di controllo sull'assunzione del farmaco da parte degli anziani, verificandone la correttezza e la continuita' nel tempo. In farmacia - sottolinea il presidente di Federfarma - conosciamo personalmente il paziente e le sue abitudini, sappiamo quanti e quali farmaci assume con e senza ricetta. Spesso, anche attraverso un'amichevole chiacchierata, ci accorgiamo di eventuali errori commessi nell'assunzione della terapia e diamo consigli per evitare il rischio di interazioni o effetti collaterali''.

''La naturale inclinazione della farmacia al monitoraggio della compliance terapeutica - continua il presidente di Federfarma - sarebbe certamente piu' completa ed efficace se anche i medicinali innovativi venissero distribuiti nelle farmacie e se fosse data piena attuazione alla normativa sulla farmacia dei servizi, in linea con quanto previsto dal disegno di legge recentemente presentato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. A tal fine - conclude Racca - e' indispensabile e urgente avviare il confronto con le Regioni per rinnovare la Convenzione nazionale tra SSN e farmacie''.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4