venerdì 09 dicembre | 19:14
pubblicato il 15/apr/2013 09:57

Salute: Coldiretti, prova costume fallita. 7,7 mln di italiani a dieta

Salute: Coldiretti, prova costume fallita. 7,7 mln di italiani a dieta

(ASCA) - Roma, 15 apr - La prima prova costume e' fallita per oltre quattro italiani su dieci (32%) che - in controtendenza con la crisi - risultano sovrappeso o addirittura obesi (11%), con una netta prevalenza degli uomini rispetto alle donne. Il ritardo dell'arrivo della primavera che e' stata segnata fino ad ora da pioggia e basse temperature ha favorito l'accumulo di peso con circa 7,7 milioni di italiani degli italiani che si mettono a dieta per recuperare un gradevole aspetto fisico.

E' quanto afferma la Coldiretti la quale ricorda i pregi della dieta mediterranea all'indomani del primo assaggio di caldo che ha portato nel week end molti italiani a scoprirsi al mare, al lago o nelle aree verdi delle citta'.

La situazione e' preoccupante anche se per la prima volta dopo decenni si e' registrata - sottolinea la Coldiretti - una inversione di tendenza sotto la pressione della crisi: in Italia nell'ultimo triennio si e' verificato un significativo calo del numero di cittadini in sovrappeso di mezzo punto percentuale, con oltre 250mila persone che hanno stretto la cinghia dei pantaloni e sono ora in perfetta forma.

Con l'arrivo della bella stagione il duro confronto con la realta' non manca tuttavia - continua la Coldiretti - di spingere molti altri ad un aumento dell'esercizio fisico e al consumo di prodotti come la frutta e la verdura particolarmente indicati per recuperare la forma fisica perduta. Uno stile di vita piu' attento alla salute che - precisa la Coldiretti - e' da molti trascurato durante il periodo invernale con il 40,3% degli italiani che si comporta in modo sedentario mentre solo il 18,4% mangia frutta e verdura almeno quattro volte al giorno secondo le regole della sana alimentazione durante l'anno, come attesta l'ultimo rapporto Istat/Cnel sul benessere.

L'arrivo della bella stagione e', quindi, un momento di svolta per circa 16,9 milioni di italiani che dichiarano di seguire una dieta e di questi ben 7,7 milioni che dichiara di farlo regolarmente secondo l'ultimo rapporto Coldiretti/Censis, con un profondo cambiamento delle abitudini alimentari ed una intensificazione dell'attivita' sportiva.

Se - continua la Coldiretti - e' scontro tra le diverse proposte dei dietologi per affrontare il sovrappeso, tisanoreica, dissociata, del sondino e Dukan, sono invece unanimemente riconosciuti i benefici della dieta mediterranea. I suoi prodotti base, a partire dal consumo di frutta e verdura, possono aiutare - spiega la Coldiretti - a recuperare la forma perduta ma sono anche considerati indiscutibilmente come essenziali per garantire una buona salute soprattutto per la crescita nelle giovani generazioni.

Pane, pasta, frutta, verdura, extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari hanno consentito agli italiani - conclude la Coldiretti - di conquistare fino ad ora il record della longevita' con una vita media di 79,4 anni per gli uomini e di 84,5 per le donne, tra le piu' elevate al mondo.

cm-stt/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina