martedì 24 gennaio | 04:07
pubblicato il 08/mar/2013 16:45

Salute: cinghiali radioattivi, Legambiente chiede controlli ferrei

(ASCA) - Roma, 8 mar - ''Il caso dei cinghiali radioattivi della Valsesia, in Piemonte, cosi' come quello del Pellet radioattivo di qualche anno fa, ci riporta drammaticamente al disastro di Chernobyl del 1986. E' fondamentale attivare controlli ferrei ed efficaci in Italia e in particolare su tutto l'arco alpino italiano, oggetto di una forte contaminazione radioattiva in seguito all'esplosione del reattore di Chernobly, e completare una mappatura della contaminazione ambientale presente in queste zone''. Lo dichiara Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale di Legambiente. ''Il Cesio 137, l'isotopo fuoriuscito dal reattore esploso dall'incidente di Chernobyl e caduto sui territori italiani, e' infatti ancora presente in molti terreni e puo' concentrarsi in alcune specie vegetali e animali, come funghi e selvaggina. Per questo - aggiunge Ciafani - e' importante stringere la maglia dei controlli anche sui prodotti alimentari, perche' la vicenda dei cinghiali ci ricorda che la coda avvelenata del disastro di Chernobyl non si e' ovviamente esaurita''.

''La radioattivita' artificiale immessa nell'ambiente da esplosioni nucleari in atmosfera e poi dall'incidente di Chernobyl, si trova ancora in quantita' apprezzabili in tutti i suoli del Piemonte'' spiega Fabio Dovana, presidente Legambiente Piemonte che poi aggiunge: ''La distribuzione territoriale nei suoli della radioattivita' artificiale e' stata influenzata dalle precipitazioni: cio' vale in particolare per la radioattivita' dispersa a seguito dell'incidente di Chernobyl che, in Piemonte, costituisce piu' del 90% della radioattivita' artificiale presente nell'ambiente. E' fondamentale avviare una grande campagna di informazione rivolta ai cittadini per evitare comportamenti scorretti a partire dall'alimentazione di prodotti che sono contaminati dalla radioattivita'''.

com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4