domenica 11 dicembre | 13:15
pubblicato il 02/apr/2013 17:20

Salute: Balduzzi vieta sigarette elettroniche a minori 18 anni

Salute: Balduzzi vieta sigarette elettroniche a minori 18 anni

(ASCA) - Roma, 2 apr - Con un'ordinanza firmata oggi il ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha innalzato il divieto di vendita delle sigarette elettroniche con presenza di nicotina da 16 a 18 anni. Viene cosi' modificata l'ordinanza dello scorso settembre, che e' in vigore fino al 23 aprile 2013. Dopo quella data e fino al 31 ottobre 2013 il divieto di vendita vale per i minori di anni 18. Lo comunica una nota del ministero della Salute.

La nuova ordinanza si e' resa necessaria in coerenza con la norma del ''Decreto Balduzzi'', che dal 1 gennaio 2013 eleva a 18 anni il limite di eta' per la vendita dei prodotti del tabacco. Le sanzioni per l'inosservanza dell'ordinanza sono le stesse previste dal ''Decreto Balduzzi'' per la vendita di prodotti del tabacco a minori di anni 18. Il ministro Balduzzi, informa la nota, aveva chiesto all'Istituto Superiore di Sanita' un parere in merito alla valutazione del rischio connesso all'utilizzo delle sigarette elettroniche, in particolare sui minori, sulla base degli ultimi aggiornamenti scientifici. L'Istituto superiore di sanita' ha fornito le proprie valutazioni il 20 dicembre 2012, proponendo una metodologia per la valutazione della pericolosita' che prevede l'applicazione di un modello che misura l'assorbimento di nicotina dalle diverse cartucce disponibili, considerando il ricorso alla sigaretta elettronica da parte di ''fumatori'' a moderata, media e forte intensita' di utilizzo.

Lo studio condotto dall'Istituto superiore di sanita' ha evidenziato come, aggiunge la nota, anche per i prodotti a bassa concentrazione, la dose quotidiana accettabile di nicotina - come determinata dall'Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) - e' superata anche solo con un uso moderato delle sigarette elettroniche. Tale evidenza e' ancora piu' significativa negli adolescenti. Quindi non si possono escludere effetti dannosi per la salute. Balduzzi ha chiesto in seguito un ulteriore parere al Consiglio Superiore di sanita'. In particolare, il Consiglio superiore di sanita' dovra' valutare lo studio condotto dall'Istituto superiore di sanita' in merito alla pericolosita' delle sigarette elettroniche nonche' stabilire se le sigarette elettroniche, e le ricariche contenenti nicotina o altre sostanze, possano ricadere nella definizione di ''medicinale per funzione'', pur in assenza di un'esplicita destinazione d'uso in tal senso da parte del responsabile dell'immissione in commercio.

Il Css ha iniziato l'esame della questione in 19 marzo scorso.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina