lunedì 23 gennaio | 12:18
pubblicato il 15/feb/2013 17:48

Salute: associazioni a politici, malattie reumatiche al centro agenda

Salute: associazioni a politici, malattie reumatiche al centro agenda

(ASCA) - Roma, 15 feb - ''Assumere un impegno concreto per sostenere le esigenze delle persone colpite da malattie reumatiche'': e' chiara la richiesta che ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici), Cittadinanzattiva, SIR (Societa' Italiana di Reumatologia) e CROI (Collegio dei Reumatologi Ospedalieri Italiani) rivolgono a tutti i rappresentanti dei partiti politici e a coloro che si occuperanno di sanita' e tematiche sociali nella prossima legislatura. Un impegno che si articola in quattro punti specifici: realizzare un Piano nazionale, da approvare in sede di Conferenza-Stato Regioni, sulle patologie reumatiche, con particolare riferimento a quelle ad insorgenza in eta' lavorativa e ad alto potenziale invalidante. Progettare e implementare delle reti reumatologiche in tutte le Regioni, reperendo le risorse necessarie nell'ambito della ripartizione annuale delle quote del Fondo Sanitario Nazionale vincolate agli obiettivi di Piano Sanitario Nazionale. Garantire un'offerta di assistenza ospedaliera reumatologica adeguata e integrata con il territorio, in grado di rispondere tempestivamente e in modo efficiente, efficace e appropriato al bisogno di salute delle persone con patologie reumatiche. Programmare e formare un numero adeguato di medici specializzati investendo maggiormente nelle scuole di specializzazione universitarie in Reumatologia. Le malattie reumatiche rappresentano in Italia una delle prime cause di inabilita' temporanea e disabilita' permanente e sono la causa piu' frequente di assenza dal lavoro. In Italia sono oltre 5 milioni le persone che ne soffrono, e di queste circa 734.000 sono colpite da forme croniche quali: artrite reumatoide, spondilo artropatie, vasculiti e connettiviti, malattie particolarmente temibili per il coinvolgimento, oltre che osteoarticolare, di organi interni quali cuore, rene, polmoni, nervi, vasi, cervello ed altri ancora. A soffrire di malattie reumatiche sono persone di tutte le eta' e di ogni fascia sociale con una maggiore prevalenza tra le donne. L'ampia diffusione nella popolazione italiana e la loro incidenza in termini di costi sulla spesa pubblica le rendono una delle sfide piu' importanti con le quali deve confrontarsi. In questo senso diventa necessario offrire risposte diverse dal passato, soprattutto in termini di miglioramento dell'assistenza e di maggiore attenzione alla qualita' della vita delle persone che ne sono colpite.

Essenziale e' una organizzazione appropriata dell'assistenza reumatologica su scala nazionale, basata sulla diagnosi precoce in ambito specialistico e su trattamenti preventivi, per ridurre l'impatto della malattia sulla qualita' di vita dei cittadini ed abbattere gli enormi costi economici e sociali derivanti dalla progressiva invalidita' di chi ne e' colpito.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
In Sicilia i corsi per aspiranti Master of Wine
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4