martedì 06 dicembre | 09:16
pubblicato il 09/apr/2013 14:23

Salute: Artrosi signora intrattabile? Al via Campagna medici e pazienti

Salute: Artrosi signora intrattabile? Al via Campagna medici e pazienti

(ASCA) - Roma, 9 apr - ''Porre nella giusta luce una patologia dagli importanti risvolti sociali ed economici, enfatizzare il ruolo della collaborazione tra medico, paziente e istituzioni al fine di realizzare una prevenzione efficace, pianificare trattamenti tempestivi e organizzare percorsi gestionali appropriati''. Cosi' il presidente della Societa' Italiana di Reumatologia (Sir), Marco Matucci Cerinic, presenta la prima tappa della campagna di sensibilizzazione sull'artrosi 2013, promossa dalla Sir con il grant incondizionato di Fidia Farmaceutici e il patrocinio di Anmar (Associazione Nazionale Malati Reumatici) e di Cittadinanzattiva. L'incontro ''Artrosi: una signora intrattabile?'' si rivolge a pazienti e medici e si terra' il 13 aprile a Firenze.

''La nostra azienda - commenta Giorgio Foresti, CEO di Fidia Farmaceutici - e' orgogliosa di aver rinnovato la collaborazione con la SIR nel campo dell'artrosi. Questa patologia, insieme ad altre malattie dell'area osteoarticolare, costituisce uno dei principali campi di applicazione delle terapie a base di acido ialuronico sviluppate da Fidia''.

Lo slogan dell'evento di Firenze ''Invito per cittadini e medici: insieme... parliamone'' chiarisce gli obiettivi della campagna. ''Si tratta di un percorso informativo e formativo rivolto ai pazienti, agli operatori sanitari e all'opinione pubblica - spiega Matucci Cerinic -. Si potra' cosi' trovare il giusto equilibrio, nel contesto economico attuale, tra efficacia e sicurezza di intervento da una parte e sostenibilita' e aspettative dei pazienti dall'altra. La formula del talk show, che normalmente viene destinata ad argomenti di natura politica e raramente applicata alle tematiche sanitarie, in questa occasione e' costruita alternando momenti di dialogo e di confronto con proiezione di filmati attinenti al tema''.

Il format vivace e' funzionale al coinvolgimento del pubblico presente in sala, che sara' costituito in prevalenza da pazienti e cittadini, ma anche da medici di famiglia e specialisti.

L'artrosi rappresenta un'importante causa di disabilita' per milioni di persone, con un pesante impatto sulla qualita' di vita, sulle possibilita' di relazione e sui costi assistenziali, tanto che secondo l'OMS circa il 25% degli adulti sopra i 25 anni e' affetto da disabilita' e dolore collegati a questa malattia.

Ma, avverte Matucci Cerinic, ''L'artrosi non e' piu' considerata una conseguenza inevitabile dell'invecchiamento, ma piuttosto una malattia che si puo' prevenire e curare mediante interventi di correzione dei fattori di rischio, diagnosi precoce e appropriatezza terapeutica''.

Il calendario dell'iniziativa ''Artrosi: una signora intrattabile?'' prevede altre tre tappe: Genova (4 maggio), Udine (1 giugno) e Palermo (ottobre).

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari