giovedì 08 dicembre | 23:08
pubblicato il 13/dic/2013 19:33

Salute: Anemia colpisce 1,6 mld nel mondo.Nasce Alliance per combatterla

Salute: Anemia colpisce 1,6 mld nel mondo.Nasce Alliance per combatterla

(ASCA) - Roma, 13 dic - Peggiora la qualita' di vita, puo' nascondere altre patologie e spesso e' sottovalutata e sottotrattata. E' l'anemia, un nemico silenzioso che nel mondo colpisce 1,62mld, il 24,8% della popolazione mondiale.

E' per sensibilizzare pazienti e ''addetti ai lavori'' che nasce ''Anemia Alliance'', associazione non profit e piattaforma indipendente che ha come scopo principale quello di ''promuovere la conoscenza dell'anemia tra gli operatori sanitari e non solo, al fine di prevenirla, curarla e gestire le relative complicanze e disabilita'''. Presentata oggi a Roma a margine del congresso della Societa' Italiana di Cardiologia, l'Alliance intende anche ''avviare programmi educazionali e di comunicazione oltre che sostenere studi clinici epidemiologici e di costo-efficacia correlati alla malattia''. Gia', perche' l'anemia e' anche un costo. Lo ha spiegato Robin Foa', Direttore dell'Istituto di Ematologia della Sapienza, past-President della Societa' Europea di Ematologia (EHA) e presidente della neo costituita associazione: ''Un costo diretto, perche' puo' allungare i tempi dell'ospedalizzazione, ma anche indiretto, causando, ad esempio, assenteismo sul lavoro. I pazienti anemici - spiega - soffrono spesso di stanchezza, mancanza di concentrazione, maggior predisposizione alle infenzioni e hanno una scarsa qualita' di vita. Cio' si ripercuote negativamente sulla produttivita' e capacita' lavorativa''.

Non si tratta ''solo di un importante problema clinico - ha detto Lorenzo Mantovani, del Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia della Federico II di Napoli - ma anche di un problema organizzativo ed economico. Non e' possibile oggi stimare i costi dell'anemia in Italia, perche' non conosciamo le reali dimensioni del problema, essendo una malattia sotto-diagnosticata e mancando dati epidemiologici riferiti alle diverse aree terapeutiche interessate'' ''L'anemia - ha spiegato Francesco Fedele, Direttore della Scuola di Specializzazione di Malattie Cardiovascolari all'Universita' di Roma La Sapienza - altera il metabolismo ossidativo dei muscoli scheletrici e del cuore, aggravando il deficit funzionale''. ''Alla luce delle nuove strategie disponibili stiamo facendo partire due nuovi studi, uno dei quali, promosso dalla SIC - Societa' Italiana di Cardiologia coinvolge tre centri a Brescia, Roma e Palermo con lo scopo di comparare, nei pazienti con insufficienza cardiaca e anemia sideropenica, l'efficacia delle terapie attuali con il nuovo ferro-carbossimaltosio, formulazione iniettabile che permette la somministrazione di alte dosi di ferro in una o due infusioni endovenose nell'arco di 15 giorni''.

mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni