domenica 22 gennaio | 23:22
pubblicato il 28/mar/2014 19:20

Salute: 275mila diabetici in Veneto (+70% dal '97). 1,2mld costi l'anno

Salute: 275mila diabetici in Veneto (+70% dal '97). 1,2mld costi l'anno

(ASCa) - Venezia, 28 mar 2014 - Continua a crescere negli anni il numero di persone con diabete in Veneto (+ 70% rispetto al 1997). Lo evidenziano i dati numeri del Rapporto ARNO Diabete Veneto, presentato oggi nell'ambito di un convegno sul tema.

''Il diabete rappresenta una delle voci piu' rilevanti del bilancio delle sanita' regionali, strette fra i bisogni delle persone e la limitatezza delle risorse economiche'', afferma Domenico Mantoan, Direttore Generale Sanita' e Sociale della Regione Veneto, commentando le cifre del rapporto che dicono di 275mila residenti in Veneto identificati come diabetici dalle varie fonti utilizzate (farmaci, esenzioni ticket, ricoveri), con una prevalenza del 5,6% sui circa 5 milioni di abitanti della Regione. Questa prevalenza, pur essendo piu' bassa rispetto a quella dell'intero Paese (pari al 6,2%), e' del 70% superiore a quella del 1997. Il 60% dei diabetici ha un'eta' pari o superiore a 65 anni, il 3% ha meno di 35 anni e meno dell'1% ha un'eta' inferiore a 20 anni. Cio' significa che, sebbene piu' frequente nelle fasce di popolazione piu' avanti con gli anni, 100 mila soggetti con diabete nel Veneto non sono anziani o addirittura si trovano nel pieno dell'eta' lavorativa Il 92% dei diabetici riceve almeno una prescrizione di un farmaco per il diabete o per altre patologie. Il numero di confezioni di farmaco prescritte ai diabetici e' piu' che doppio rispetto ai non diabetici (67 contro 31). Circa il 91% dei diabetici riceve almeno una prestazione specialistica (visita o esame di laboratorio o strumentale). Anche le prestazioni prescritte ai diabetici sono quasi doppie rispetto ai non diabetici (34 contro 19 ogni anno) Circa un diabetico ogni cinque viene ricoverato almeno una volta nell'anno e i ricoveri nei diabetici rappresentano il 16% di tutti i ricoveri ordinari della Regione. Le persone con diabete ricoverate nell'85% dei casi effettuano almeno un ricovero ordinario e nel 22% dei casi almeno un ricovero in regime di Day Hospital. Il tasso di ricovero e' circa doppio nei diabetici rispetto ai non diabetici (354 contro 184 per mille persone/anno) e il numero medio annuo di ricoveri ordinari nei diabetici e' di 1.6 rispetto a 1.4 nei non diabetici. La degenza media e' superiore nei diabetici di circa un giorno e mezzo (13.3 contro 11.9). Da notare che solo in una piccola percentuale di casi (circa 4%) il ricovero e' dettato dallo scompenso del diabete mentre in circa un terzo dei casi esso e' legato a problemi cardiovascolari. Quasi tutte le patologie, tuttavia, generano piu' ricoveri nei diabetici che nei non diabetici Il costo complessivo della cura e degli esami e' piu' che doppio nei diabetici rispetto ai non diabetici (circa 2.800 rispetto a circa 1.300 euro). La composizione della spesa per poco piu' della meta' (53%) e' da riferire ai ricoveri, per il 15% alla specialistica (esami, visite, ecc.), per il 20% ai farmaci diversi dagli antidiabetici, per il 7% ai farmaci antidiabetici e per il 6% ai dispositivi. In considerazione della spesa pro capite e del numero dei diabetici, il costo complessivo del monitoraggio e della cura del diabete nel Veneto e' calcolato in quasi 800 milioni di euro. Questa somma in realta' sottostima di circa il 30% la spesa reale perche' e' definita dalle tariffe e dal sistema dei DRG.

Considerando che i ricoveri ordinari sono circa 80 mila, che la degenza media e' 13.3 giorni e che la giornata di degenza costa in media 750 euro, la voce della spesa per i ricoveri ammonta nella realta' a quasi 800 milioni di euro. Sommando a questi la spesa per i farmaci (circa 200 milioni di euro), quella per i dispositivi (circa 50 milioni di euro) e per la specialistica (circa 110 milioni di euro) il costo reale diventa quasi 1.200 milioni di euro. All'interno di questa somma i ricoveri pesano per il 66%. Sommando la spesa per i farmaci diversi dagli antidiabetici e considerando che il costo degli esami di laboratorio specifici per il diabete e delle visite diabetologiche non rappresenta che una piccola parte della specialistica (1-2%), il costo attribuibile alle complicanze e alle comorbidita' rappresenta piu' del 90% del costo della malattia L'80% dei diabetici e' iperteso, ma ad essere trattato con antipertensivi e' solo il 71%. Solo il 47% e' trattato con farmaci per il colesterolo e solo il 40% con antiaggreganti piastrinici.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4