giovedì 23 febbraio | 08:47
pubblicato il 05/mar/2012 12:00

Salerno, 162 falsi poveri truffavano la Asl per esenzioni ticket

Denunciati dai carabinieri per truffa e falso ideologico

Salerno, 162 falsi poveri truffavano la Asl per esenzioni ticket

Salerno (askanews) - Avevano presentato alla Asl di Salerno false autocertificazioni che attestavano stati di disoccupazione e indigenza economica per poter beneficiare, indebitamente, dell'esenzione dal pagamento del ticket per visite specialistiche, analisi di laboratorio e acquisto di medicinali. Con l'accusa di falso ideologico e truffa aggravata sono stati denunciati dai carabinieri 162 falsi poveri residenti in diversi comuni del Salernitano, tra Pontecagnano, Giffoni Valle Piana e San Mango Piemonte. Al momento sono in corso ulteriori indagini per accertare a quanto ammonta il danno causato alle casse del servizio sanitario nazionale che, in ogni caso, è di svariate migliaia di euro anche perché - stando a quanto hanno accertato gli investigatori - la truffa andava avanti da diversi anni.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech