domenica 11 dicembre | 13:13
pubblicato il 25/gen/2011 14:58

Ruby/ Fonti pm: indagine rispetta prerogative parlamentari

"Accertamenti partiti da cellulari non da casa premier"

Ruby/ Fonti pm: indagine rispetta prerogative parlamentari

Milano, 25 gen. (askanews) - "Accertamenti partiti da singoli cellulari e non dalla villa di Arcore". Lo dicono fonti della procura di Milano in relazione a critiche all'inchiesta arrivate dalle indagini difensive svolte dai legali del premier secondo le quali sarebbero state violate le prerogative dei parlamentari. L'inchiesta sul caso Ruby, nella quale Silvio Berlusconi è indagato per concussione e prostituzione minorile, operativamente avrebbe interessato, stando alla ricostruzione della procura, in modo diretto solo i tabulati dei telefoni delle ragazze ospiti nella villa di Arcore, in modo da seguire i loro spostamenti a seconda delle celle telefoniche agganciate.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina