giovedì 23 febbraio | 15:16
pubblicato il 14/mar/2011 14:15

Ruby/ Emissari in Marocco, Pm Roma apre inchiesta

Per l'accusa di "tentata corruzione"

Ruby/ Emissari in Marocco, Pm Roma apre inchiesta

Roma, 14 mar. (askanews) - La Procura di Roma ha aperto una inchiesta rispetto ai presunti emissari inviati in Marocco per corrompere un funzionario dell'anagrafe, al fine di falsificare l'atto di nascita di 'Ruby Rubacuori', al secolo Karima El Mahroug. L'accusa rubricata dagli inquirenti di piazzale Clodio è quella di tentata corruzione. Gli accertamenti sono stati avviati sulla base di una denuncia presentata da Nicolò Ghedini, il difensore di Silvio Berlusconi. Il fascicolo è aperto contro ignoti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech