martedì 28 febbraio | 18:44
pubblicato il 19/ott/2012 10:20

Ruby/ Berlusconi: Questo è un processo alla mia vita privata

"Mai avuto rapporti intimi con ragazza marocchina"

Ruby/ Berlusconi: Questo è un processo alla mia vita privata

Milano, 19 ott. (askanews) - "Questo in realtà è un processo alla mia vita privata, alle feste nella mia residenza di Arcore, si tratta di una intrusione senza precedenti nella vita di un cittadino". Lo ha detto Silvio Berlusconi in sede di dichiarazioni spontanee nel processo di Milano che in relazione al caso Ruby lo vede imputato di concussione e prostituzione minorile. "Non ho mai avuto rapporti intimi con Ruby, le avevo solo concesso tramite il mio amministratore un prestito perché lei mi aveva detto di poter diventare socia di un centro estetico", ha aggiunto Berlusconi, il quale ha spiegato inoltre di aver fatto la telefonata in Questura la sera del 27 maggio 2010 "solo per evitare conseguenze diplomatiche negative dal momento che Ruby aveva raccontato di essere figlia di una cantante egiziana e imparentata con la famiglia Mubarak".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio immediato per Marra e Scarpellini
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Gay
Riconosciuta a coppia gay paternità 2 nati con maternità surrogata
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Europa: porta aperte alla Cina nel segno del Turismo
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech