domenica 26 febbraio | 15:37
pubblicato il 22/nov/2011 10:13

Rovigo, Gdf scopre organizzazione per sfruttamento immigrazione

38 indagati fra i quali imprenditori e professionisti

Rovigo, Gdf scopre organizzazione per sfruttamento immigrazione

Scoperta a Rovigo una importante organizzazione per lo sfruttamento immigrazione clandestina composta da 38 persone ora indagate, fra le quali imprenditori e professionisti emiliani. La Guardia di Finanza di Rovigo ha scoperto che il gruppo era riuscito a trovare numerosi "clienti", circa 200, tra cittadini cinesi, albanesi, bengalesi, marocchini e tunisini a cui hanno fornito permessi irregolari dietro lauto pagamento. Gli interessati versavano all'organizzazione una somma variabile tra i 5.000 ed i 7.000 euro. Ai datori di lavori compiacenti, che facevano figurare i falsi dipendenti venivano invece dati 1.000 euro. Ma non solo l'organizzazione criminale aveva approfittato della sanatoria del 2009 per fare un altro affare presentando una valanga di richieste di regolarizzazione sempre usando datori di lavori compiacenti.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech