domenica 04 dicembre | 03:42
pubblicato il 11/nov/2012 13:47

Rosy Bindi a Melito: reagire senza paura alla camorra

Parlamentare Pd in visita dopo aggressione consigliere comunale

Rosy Bindi a Melito: reagire senza paura alla camorra

Melito, (askanews) - "I melitesi non devono avere paura, è l'arma più forte che hanno in mano i camorristi, bisogna reagire con coraggio e con la forza della libertà". Una visita per esprimere solidarietà e vicinanza alla comunità ma anche la volontà di reagire alla violenza. Rosy Bindi, vicepresidente della Camera e parlamentare del Pd, fa tappa a Melito, il paese del napoletano dove un consigliere comunale del partito, Carmine Marano, è stato aggredito e picchiato con violenza. Un fatto molto grave, l'ha definito la Bindi, che chiama in causa il ruolo della politica. "Ma credo che chiami in causa la capacità di istituzioni politica di mettersi al servizio di una comunità che deve essere rafforzata e irrobustita".Il sindaco di Melito Venanzio Carpentieri insiste sull'importanza di combattere la camorra per chi amministra un contesto dove la presenza si sente in modo pesante. "Il clima non è dei più sereni, perchè l'episodio è di una gravità inaudita e per certi versi un triste inedito. La comunità è scossa ma dobbiamo fare in modo di provocare una reazione".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari