domenica 19 febbraio | 13:44
pubblicato il 08/gen/2013 18:16

Roma/Smog: confermate limitazioni traffico privato in fascia verde

(ASCA) - Roma, 8 gen - Il Dipartimento Ambiente di Roma Capitale ha confermato le limitazioni al traffico privato in relazione ai livelli di inquinamento registrati dalle centraline Arpa, che restano ancora superiori ai limiti fissati dalle disposizioni europee.

Due i provvedimenti emergenziali che scatteranno domattina, mercoledi' 9 gennaio, all'interno della fascia verde cittadina: al blocco dei veicoli piu' inquinanti, infatti, si aggiungeranno le targhe alterne.

Queste le modalita' di applicazione dei dispositivi: dalle 7:30 alle 20:30 non potranno circolare i veicoli a piu' alta emissione (autoveicoli a benzina euro 0 e 1; diesel euro 0 -1- 2; ciclomotori e motoveicoli a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi euro 0 -1). Dalle 8:30 alle 13:30 e dalle 16:30 alle 20:30 non potranno circolare tutti gli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori con targa dispari.

La circolazione in deroga ai provvedimenti sara' consentita in tutta la fascia verde agli autoveicoli euro 5, ai ciclomotori a 2 ruote 4 tempi euro 2, ai motocicli euro 3, oltre che ai veicoli a trazione elettrica ed ibrida, a quelli alimentati a gpl e metano, e a tutte le categorie elencate nell'ordinanza pubblicata sul sito del Comune di Roma.

Stante la situazione attuale di forte ristagno atmosferico e di superamento dei limiti degli inquinanti, giovedi' 10 gennaio per effetto delle targhe alterne dovranno restare fermi tutti i veicoli con targa pari, incluso lo zero. Mentre il Campidoglio ha disposto il rafforzamento del trasporto pubblico, la Polizia Locale di Roma Capitale operera' per decongestionare il traffico e garantira' i controlli; per i trasgressori sono previste multe di 155 euro. Confermato anche l'obbligo, nei giorni di applicazione delle targhe alterne, di mantenere la temperatura degli ambienti domestici a 18 gradi per 8 ore al massimo.

Queste le stazioni Arpa dove nella giornata del 7 gennaio sono stati registrati superamenti del limite imposto di 50 microgrammi/metrocubo per il particolato fine (media mobile delle 24 ore): Preneste (83); Francia (70); Magna Grecia (69); Cinecitta' (117), Villa Ada (54); Cavaliere (62), Fermi (68); Bufalotta (60); Cipro (62);Tiburtina (85); Arenula (74); Malagrotta (63). Nello stesso arco temporale, inoltre, il biossido di azoto ha superato il limite imposto di 200 microgrammi per metrocubo nelle stazioni di: Fermi (205 alle ore 19); Tiburtina (260 alle ore 19); Arenula (314 alle ore 19).

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia