domenica 04 dicembre | 09:30
pubblicato il 19/apr/2013 11:42

Roma/Sicurezza: Eurispes, negli ultimi anni romani piu' attenti a decoro

Roma/Sicurezza: Eurispes, negli ultimi anni romani piu' attenti a decoro

(ASCA) - Roma, 19 apr - Nella Capitale le attivita' di sgombero ed immediata riqualificazione del sito urbano sono scese da 282 interventi nel 2011 a 255 nel 2012, segnale che tende a crescere l'attenzione dei romani al decoro della citta'.

La riqualificazione delle aree con pianificazione degli arredi del verde hanno riguardato maggiormente la periferia rispetto al centro, con un incremento del dato complessivo: da 169 interventi nel 2011 a 241 nel 2012. E' quanto emerge dal Rapporto '''Roma Sicura - Un nuovo modello di analisi e governo della sicurezza'' presentato questa mattina ai Musei Capitolini.

Nel 2011 sono stati rimossi 155.220 manifesti, locandine e adesivi mentre nel 2012 sono stati 229.412; questo stesso anno sono state rimosse 1.795 frecce metalliche e insegne. Nel 2011 sono stati cancellati 500.000 metri quadrati di scritte sui muri ed e' stato coinvolto il I Municipio in una campagna di ripristino urbano. Nel 2012 (il dato arriva fino al mese di ottobre) sono stati cancellati 850.000 metri quadrati di scritte sui muri e sono stati coinvolti il I, II, III e VI Municipio nella campagna di cancellazione e ripristino del decoro urbano. Nel 2012 (il dato arriva fino al mese di ottobre) vi sono state 3.852 segnalazioni dirette da parte dei cittadini all' Ufficio del Decoro Urbano (erano 2.572 nel 2011). Osservando il fenomeno nel suo complesso si nota come l'istituzione di un ufficio preposto al decoro e al verde urbano abbia avuto un impatto significativo sia attraverso i propri interventi diretti sia recuperando le informazioni sugli interventi compiuti da altre istituzioni.

Un secondo elemento di grande attenzione riservato negli ultimi anni a uno degli aspetti piu' importanti della sicurezza urbana e' quello dell'illuminazione pubblica. Nel luglio 2010 e' stato varato un imponente Piano luce: sono stati stanziati 180 milioni di euro per installare quasi 53mila nuovi punti luce in 10 anni, e coprire cosi' oltre 1.400 chilometri di strade cittadine oggi scarsamente illuminate. In tre anni, sono stati accesi circa 30mila di questi punti luce. bet/stt/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari