lunedì 20 febbraio | 14:09
pubblicato il 18/set/2013 16:29

Roma/Rifiuti: Presidio No Discarica, Sottile e' danno per l'ambiente

(ASCA) - Roma, 18 set - ''La sola tragedia, nella vicenda della discarica di Falcognana, e' la continuazione dell'incarico al prefetto in pensione Goffredo Sottile, il quale parla di un tavolo tecnico fantasma dove i soggetti coinvolti Regione e Comune hanno messo in scena un gioco delle parti, peraltro non aperto a tutti gli interlocutori interessati''. E' quanto dichiara il Presidio No discarica Divino Amore. ''Sottile afferma l'inesistenza di caseggiati quando nell'immediata vicinanza ci sono non meno di 20/25.000 abitanti (Falcognana, Spregamore, Porta Medaglia, S. Maria delle Mole, Frattocchie e Cava dei Selci)''. ''Non sopportiamo piu' - sottolinea il Presidio - il mantra ossessivo per cui non esistono alternative. La soluzione c'e'. Intanto il licenziamento del commissario e l'immediata restituzione dei denari pubblici con i quali sono pagati i suoi 'profumatissimi' - questi si' - lauti stipendi per mancato raggiungimento degli obiettivi assegnati.

Il Presidio chiede di metter fine all'emergenza, di portare i rifiuti all'estero per il regime transitorio necessario, di adottare modelli cooperativi e attuare un sistema spinto di incentivi compatibili. Il Presidio ribadisce fermamente che i danni ambientali sono irrimediabili e chi prende certe decisioni diviene responsabile di queste devastazioni ambientali. Il governo, il presidente della Regione Lazio e il sindaco di Roma la smettano di lavarsi le mani rispetto ad una vicenda che riguarda in prima persona ciascuno di questi soggetti e piuttosto che plaudire a Sottile gli revochino la fiducia.

Soprattutto il Governo, - conclude il Presidio - agisca conformemente agli articoli 9 e 32 della Costituzione della Repubblica e stanzi le risorse necessarie per un piano straordinario. Il Ministro Orlano infine, alla cui responsabilita' politica va ricondotto l'incarico di Sottile, decida da che parte vuol stare perche' i danni ambientali irreparabili causati dall'azione del suo fiduciario Sottile lo pongono in un insanabile conflitto con ogni principio di tutela dell'ambiente, compito di cui il Ministro dell'ambiente e' titolare e, di riflesso, con le vigenti normative europee e nazionali''. Bet/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia