lunedì 05 dicembre | 11:51
pubblicato il 27/lug/2013 16:28

Roma/Caldo: Ares 118, servizi assistenza nel centro storico e a Ostia

Roma/Caldo: Ares 118, servizi assistenza nel centro storico e a Ostia

(ASCA) - Roma, 27 lug - ''In queste ultime ore in cui le temperature si solo alzate notevolmente, provocando malori principalmente per disidratazione e colpi si sole, il servizio dell'Ares 118 e' stato implementato in due zone della Capitale dove la richiesta d'intervento e' aumentata sensibilmente''. Lo dichiara in una nota il direttore della Centrale operativa dell'Azienda regionale emergenza sanitaria (Ares) di Roma, Livio De Angelis.

''A Ostia, zona di Roma dove la popolazione triplica nel periodo estivo, abbiamo reso operative tre ambulanze in piu', rispetto alle tre gia' presenti e un'auto medica per le emergenze''., informa De Angelis. ''L'altra zona sensibile per il costante afflusso di turisti - prosegue - e' il centro storico. Nella pianificazione di aprile, nel quadrante in questione, avevamo ipotizzato l'utilizzo di un'ambulanza in piu', invece, a riprova che la nostra Centrale riesca ad adattarsi in base alle esigenze, ne abbiamo messe in strada tre che sommate alle 7 gia' impiegate, ci permettono d'intervenire con piu' efficienza e professionalita'''. ''La situazione attuale - aggiunge De Angelis - e' un aumento delle chiamate alla Centrale Operativa di Roma per problematiche direttamente correlate con l'ondata di caldo di circa un 25%. La maggior parte di esse viene risolta dagli operatori sanitari della centrale con consigli telefonici.

Solo un 10% di esse genera un intervento territoriale''. A chiamare sono soprattutto anziani e portatori di patologie croniche cardiovascolari, respiratorie e diabetiche. ''Sarebbe importante - afferma il direttore Ares - una prevenzione consistente nell'idratazione e nel sentire il proprio medico curante per eventuali aggiustamenti della terapia in atto. Da giovedi' inoltre, la Regione ha allertato i medici di famiglia per interventi mirati alle categorie a rischio. Un capitolo a parte e' rappresentato dai turisti presenti abbondantemente a Roma e che per visitare la citta' si espongono a camminate sotto il sole e nelle ore piu' calde. Non avendo il proprio riferimento sanitario a Roma spesso si rivolgono al 118 quale riferimento, specie per colpi di calore e malori comunque collegati alla disidratazione'', conclude De Angelis.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari