sabato 03 dicembre | 21:20
pubblicato il 23/dic/2013 15:53

Roma/Ambiente: allarme Lipu, niente fondi dal Comune. Rischio chiusura

Roma/Ambiente: allarme Lipu, niente fondi dal Comune. Rischio chiusura

(ASCA) - Roma, 23 dic - Allarme ''ecologico'' nella Capitale per la possibile chiusura di una delle associazioni piu' attive nella tutela degli animali, in particolare quelli selvatici: il Comune non prevede fondi per la Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli, ma che si occupa in generale della fauna selvatica), nonostante una Convenzione che dovrebbe assicurare il sostegno economico da parte del Campidoglio. ''Il Centro recupero fauna selvatica Lipu di Roma - si legge infatti sul sito internet della stessa Onlus - e' a serio rischio di chiusura. La struttura, storico punto di riferimento per i cittadini della Capitale e centro d'eccellenza per cure e assistenza che assicura ogni anno ad almeno 5mila animali selvatici in difficolta' tra rapaci, aironi, passeri e pettirossi, ma anche rettili, anfibi e mammiferi, e' senza fondi. Il Comune di Roma non li ha previsti nel proprio budget per il 2013, nonostante una Convenzione firmata con la Lipu e nonostante che il Centro, su richiesta del Comune, abbia continuato a operare in modo incessante''. ''Finora la Lipu - prosegue la nota -, per il 2012 e il 2013, ha anticipato tutti i fondi per le spese sanitarie, gli alimenti, gli operatori, i veterinari e i materiali vari. Uno sforzo enorme, per una Onlus, fatto in nome dell'amore per gli animali e dell'efficienza del servizio alla citta' e ai cittadini, che tuttavia non puo' piu' proseguire''.

''Una situazione gravissima - dichiara Fulvio Mamone Capria, Presidente Lipu-BirdLife Italia - dopo tanta dedizione e lavoro e l'enorme servizio che svolgiamo per gli animali e la citta' da vent'anni. Se non si interviene subito a sanare la situazione del 2013 e prevedere il sostegno per il 2014, il Centro chiude i battenti''.

''Non possiamo immaginare - aggiunge Danilo Selvaggi, Direttore generale Lipu-BirdLIfe Italia - che il Comune di Roma abbandoni il centro, ne permetta la chiusura. Dopo quasi vent'anni sarebbe un fatto grave, mortificante e senza precedenti e un danno agli animali selvatici e alle decine di migliaia di cittadini che prestano loro soccorso''.

La Lipu, inoltre, in un appello diffuso dal 17 dicembre sul proprio profilo Facebook, chiede di sollecitare un intervento urgente al Sindaco Ignazio Marino e all'assessore all'Ambiente, Estella Marino, scrivendo loro una richiesta in questo senso attraverso gli indirizzi e-mail ufficiali, riportati sul sito del comune di Roma.

red/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari