martedì 28 febbraio | 06:56
pubblicato il 23/nov/2011 05:10

Roma violenta, due uccisi a Ostia. Alemanno: "Stato inadeguato"

Oggi il prefetto convoca Comitato ordine e sicurezza

Roma violenta, due uccisi a Ostia. Alemanno: "Stato inadeguato"

Roma, 23 nov. (askanews) - Di fronte a quello che è l'ennesimo episodio di morti per strada a Roma negli ultimi mesi, il Questore Francesco Tagliente ha istituito una speciale task force, il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, ha convocato per oggi il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, e il sindaco Gianni Alemanno invoca l'intervento dello Stato: "Finora risposta inadeguata, necessarie misure drastiche dello stato senza nessun rinvio". "Le bande criminali - sottolinea il sindaco - continuano a spararsi nei quartieri di Roma. Mi dispiace dirlo, ma la risposta dello Stato fino ad ora è apparsa inadeguata". Francesco Antonini, 51 anni, detto 'Sorcanera', e Giovanni Galleoni, 45 anni, soprannominato 'Baficchio', sono stati uccisi ieri in in un agguato in piena regola: a Ostia questa volta e non nei quartieri centrali della capitale come nelle precedenti occasioni. Secondo una prima ricostruzione i due, con numerosi precedenti, erano all'esterno di un locale in ristrutturazione, un bar, in via Antonio Forni, a Ostia, quando, intorno alle 17, da un'auto sono scesi i killer. Due o più persone armate che hanno fatto fuoco: Galleoni è rimasto a terra all'esterno del locale. Antonini ha cercato scampo all'interno, è stato raggiunto dal killer che lo ha freddato. Antonini era già morto quando sono intervenuti i soccorsi e gli agenti, Galleoni è morto durante il trasporto all'ospedale Grassi. A terra gli investigatori della squadra mobile, che indaga insieme agli agenti del commissariato di Ostia, hanno ritrovato bossoli di una calibro nove. Ma non è ancora certo che a sparare sia stata una sola arma e un solo killer. Le due vittime, con precedenti per armi e droga, in passato erano considerati legati alla Banda della Magliana, al boss testaccino Paolo Frau, freddato nell'ottobre 2002. I due sono stati anche indagati e arrestati dalla squadra mobile nel 2005 nell'ambito dell'operazione "Anco Marzio", che fece emergere i vertici della criminalità organizzata sul litorale laziale. Vecchi precedenti e al momento non risultavano sottoposti ad alcuna misura.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech