lunedì 05 dicembre | 16:18
pubblicato il 02/mar/2013 12:00

Roma, truffa 'alla Totò':vende casa altrui e incassa 150mila euro

Vittima e vero proprietario hanno denunciato tutto ai carabinieri

Roma, truffa 'alla Totò':vende casa altrui e incassa 150mila euro

Roma, 2 mar. (askanews) - Una truffa 'alla Totò': i carabinieri della stazione Roma La Storta hanno arrestato un napoletano di 53 anni, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di truffa aggravata, possesso di documenti di identità falsi e falsità ideologica e materiale. L'uomo è riuscito a vendere la casa di un altro e a incassare 150mila euro. La vicenda ha inizio qualche mese fa, quando un professionista romano, rispondendo ad un annuncio economico su un giornale di annunci, fissa un appuntamento con il presunto proprietario di un appartamento a Roma in Via Quero, in zona Osteria Nuova, con l'intento di acquistarlo. Dopo averlo visitato decide di comprarlo anche perché l'affare sembra buono, visto il prezzo vantaggioso, 150.000 euro per un appartamento di 150 mq con annesso giardino. Dopo qualche giorno, acquirente e venditore si recano dinnanzi ad un notaio di Roma e stipulano l'atto di compravendita. Così i 150.000 euro passano dalla banca presso cui la vittima ha acceso un muto al conto corrente del truffatore. Passa qualche settimana e l'inganno viene a galla quando il reale proprietario dell'immobile si reca sul posto e trova la sorpresa: l'inquilino a cui aveva affittato la casa, cioè il truffatore, era sparito e dopo aver falsificato i documenti, fingendosi il reale proprietario, l'aveva venduta con tanto di atto firmato davanti al notaio. Entrambe le vittime, acquirente e reale proprietario, si sono recati dunque negli uffici dei carabinieri per denunciare la truffa. Le indagini dei militari dell'Arma hanno provato la falsità dei documenti utilizzati per la compra-vendita e consentito di identificare il truffatore, che è stato arrestato ieri a Napoli, dove è nato e risiede da 53 anni. Ora si trova nel carcere di Poggioreale a disposizione dell'autorità giudiziaria, che lo interrogherà nei prossimi giorni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari