venerdì 20 gennaio | 19:23
pubblicato il 29/gen/2011 15:50

Roma, trova uomo nel letto in albergo:fidanzato l'aiuta dal Cile

Con Facebook chiede aiuto lui attraverso Skipe lui chiama polizia

Roma, trova uomo nel letto in albergo:fidanzato l'aiuta dal Cile

Roma, 29 gen. (askanews) - In piena notte trova un uomo nel suo letto, in una stanza d'albergo a Roma, e la molesta: spaventata contatta su Facebook il fidanzato in cile che allerta la polizia tramite skype. Un giro 'virtuale' che porta al fermo di un 30enne albanese con l'accusa di violenza sessuale e sequestro di persona. Sono circa le 6 del mattino, quando una volante viene inviata dalla sala operativa della Questura presso un albergo di via Nazionale. I poliziotti si sono trovati di fronte una giovane donna cilena in lacrime, che in forte stato di agitazione ha raccontato la brutta avventura vissuta, quando erano da poco passate le 5 del mattino, la giovane si è svegliata di soprassalto, accorgendosi della presenza di un uomo sdraiato accanto a lei nel letto, che la palpeggia nelle parti intime. La donna si oppone con forza, poi cerca di fuggire dalla stanza, ma la porta è chiusa. Inizia a urlare, così l'uomo desiste dai suoi intenti, e apre la porta della camera. Poi, sotto shock, chiede aiuto tramite Facebook al suo fidanzato, che però è dall'altra parte del mondo, in Cile. Lui usa Skipe e si mette in contatto con la polizia municipale di Roma che gira immediatamente la richiesta d'aiuto alla sala operativa della questura. I poliziotti arrivano così all'albergo, grazie alla descrizione fornita dalla vittima, nel giro di pochi minuti individuano il suo aggressore. L'uomo infatti, soggiornava in un locale dell'albergo, per il quale svolgeva qualche lavoro saltuario. La donna ha anche raccontato agli agenti che al suo arrivo in albergo era stata "avvisata" del fatto che avrebbe potuto dover condividere la stanza con terze persone, anche per il costo basso del soggiorno giornaliero. Ma non era certo preparata a ciò che le è successo. L'albanese, dopo essere stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato Viminale, è stato sottoposto in stato di fermo di polizia giudiziaria con l'accusa di violenza sessuale e sequestro di persona, incastrato - potere del web - dal Cile.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4