mercoledì 07 dicembre | 11:58
pubblicato il 14/feb/2014 18:36

Roma: Torquati-Paris, per frana Cassia serve indagine in aree private

(ASCA) - Roma, 14 feb 2014 - ''Sulla frana che ha investito via Cassia antica, attualmente interdetta al traffico, informiamo che Roma Capitale ha gia' avviato le procedure per poter intervenire in danno. In questi giorni sono stati effettuati diversi sopralluoghi per capire le dinamiche del fenomeno che interessa, purtroppo, un fronte molto ampio''. A dichiararlo il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati, insieme all'Assessore ai Lavori Pubblici del XV, Elisa Paris.

''Il Dipartimento dei Lavori Pubblici di Roma Capitale attraverso i propri uffici ha gia' elaborato una proposta progettuale che deve essere affinata attraverso un'indagine conoscitiva da condurre nelle aree dei privati gia' raggiunti, in data 7 febbraio, da una raccomandata di diffida. Il tipo di scivolamento e la situazione precaria del costone hanno impedito finora di procedere alla rimozione dei detriti: tale operazione avrebbe infatti potuto causare un ulteriore scivolamento, pericoloso per l'incolumita' di coloro che utilizzano la via Cassia ma anche per la sicurezza degli edifici che si trovano in cima al fronte compromesso''.

''Il Municipio - dicono - avendo ribadito costantemente l'importanza di quel nodo viario, cruciale per chi vive a Roma Nord, ha chiesto di prevedere un cantiere che possa riaprire anche solo parzialmente la viabilita' al piu' presto e l'Assessorato Capitolino si e' impegnato affinche' quanto richiesto venga realizzato il prima possibile, compatibilmente con la complessita' dell'intervento e della sicurezza. Il progetto elaborato dal Dipartimento dei Lavori Pubblici di Roma Capitale e' atteso nelle prossime ore e prevede circa 3 mesi di lavori. Intanto abbiamo chiesto al Sindaco di Roma, Ignazio Marino, di emettere un'ordinanza per accedere alle aree dei privati in modo da poter accelerare l'intero iter e giungere ad una soluzione, necessaria ed urgente, quanto prima''. ''Non abbiamo mai sottovalutato l'importanza e le ripercussioni che tale interruzione alla viabilita' ha sul traffico e i trasporti di quel quadrante del nostro territorio ma, allo stesso tempo confidiamo nella pazienza e nella comprensione dei cittadini nel capire la delicatezza dell'intervento che saremo chiamati ad effettuare.

Ringraziamo infine il consigliere Stefano Erbaggi e la Presidente di AssoCommercio Roma Nord, Giovanna Marchese - concludono - ma sfidiamo qualsiasi tecnico a ipotizzare tempistiche sull'eventuale riapertura, quali i 15 giorni lavorativi menzionati, senza elementi concreti sui quali basare la programmazione e soprattutto senza aver condotto le necessarie indagini conoscitive all'interno delle aree private''.

bet/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Papa
Papa: Stato laico meglio che confessionale, ma no laicismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni