martedì 17 gennaio | 09:58
pubblicato il 19/gen/2013 14:44

Roma: scippano insegnante e vengono localizzati da gps Iphone, arrestati

(ASCA) - Roma, 19 gen - I Carabinieri della Stazione Roma Eur e quelli del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato due cittadini peruviani, di 28 e 39 anni, gia' conosciuti alle forze dell'ordine, con l'accusa di rapina impropria, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. L'episodio e' accaduto nel primo pomeriggio di ieri, quando i due, con la complicita' di una terza persona riuscita a fuggire, hanno scippato la borsa ad un'insegnante, 55enne, nata a Napoli, mentre percorreva a piedi, Largo Marcellino Champagnat, all'Eur. All'interno la donna custodiva il portafogli con diverso contante, documenti personali ed un costoso cellulare, iPhone. Poco dopo una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Eur, impegnata nei consueti controlli del territorio, e' stata avvicinata dalla vittima, che ha riferito dell'accaduto, descritto l'autovettura sulla quale erano fuggiti i malviventi e specificando inoltre, che nella borsa c'era il ''melafonino'' con il localizzatore attivo. Da questo particolare, i militari utilizzando il localizzatore gps del cellulare hanno individuato in viale dell'Oceano Indiano, a pochi chilometri dal luogo dello scippo, la sua posizione. A quel punto, la Centrale Operativa del Comando Provinciale, ha allertato ''via radio'' tutte le pattuglie presenti nella zona inviandole sul posto alla ricerca dell'auto da ricercare. I tre, vistivi braccati, hanno abbandonato il mezzo, una Opel, intestata ad una persona del sud- Italia, proseguendo la fuga a piedi. Dopo un lungo inseguimento il 28enne ed il 39enne sono stati bloccati ed ammanettati, dopo una breve colluttazione mentre, il complice e' riuscito a fuggire. L'autovettura usata dagli scippatori, e' stata sequestrata mentre, la refurtiva, recuperata, e' stata restituita all'insegnante. I militari stanno verificando per capire se gli arrestati siano da collegare ad analoghi episodi avvenuti in zona o in altri quartieri, poiche' nel corso della perquisizione personale sono stati trovati in loro possesso documenti di altre donne e denaro in contante, di presunta provenienza illecita, che sono stati sequestrati. Dopo l'arresto sono stati tradotti presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell'Autorita' Giudiziaria.

com-dab/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello