domenica 26 febbraio | 10:11
pubblicato il 23/ott/2013 12:38

Roma: ragazza adescava uomini e li faceva rapinare da amici. 5 arresti

Roma: ragazza adescava uomini e li faceva rapinare da amici. 5 arresti

(ASCA) - Roma, 23 ott - I carabinieri della stazione Roma San Basilio hanno arrestato 5 persone, tre ragazzi e due ragazze - tutti italiani rispettivamente di 24, 25, 26, 21 e 23 anni - ritenute responsabili di rapina in concorso ai danni di un 27enne romano. La vittima aveva conosciuto la ragazza 21enne, on line, su un social network: le normali chiacchierate per conoscersi e poi, finalmente, l'agognato incontro, a tarda sera, in una via periferica di San Basilio.

Una volta appartatisi in auto, sono stati affiancati da un'altra auto a fari spenti da cui sono scese quattro persone travisate che hanno aperto le portiere della macchina e dopo aver minacciato la ragazza, le hanno intimato di allontanarsi rapidamente. I quattro poi, armati di uno spray urticante, hanno rapinato il giovane del denaro, di un tablet e un telefonino che aveva con se, e sono fuggiti via rapidamente.

Terrorizzata per l'accaduto, la vittima ha trovato tuttavia la forza di recarsi subito presso la stazione dei Carabinieri dove ha denunciato l'accaduto nei minimi dettagli.

La storia ha destato dei sospetti negli investigatori, che hanno deciso cosi' di approfondire la vicenda, soprattutto per chiarire il ruolo della ragazza conosciuta in chat. Dopo un rapido consulto del social network, i militari dell'Arma hanno individuato rapidamente la 21enne che con sorprendente velocita' ha accettato un nuovo incontro, questa volta pero' con un carabiniere che si e' finto suo coetaneo.

Una volta messa in sicurezza l'area dell'incontro, il militare dell'arma si e' recato all'appuntamento con la ragazza, nel luogo stabilito, e dopo qualche minuto che si era appartato e' stato raggiunto dalla stessa auto che poche ore prima aveva rapinato il 27enne. Questa volta dalla vettura sono scesi solo in due che pero' sono stati subito bloccati ed arrestati.

Nell'auto dei rapinatori e' stato rinvenuto anche tutto quello che era stato portato via al precedente malcapitato.

Ma all'appello mancavano ancora due complici, considerato che la vittima ne aveva visti quattro. Nel frattempo, una coppia di fidanzati si e' recata al commissariato per denunciare la rapina della loro auto in una strada secondaria di San Basilio. La vettura era la stessa utilizzata per le rapine. I carabinieri, avvisati dai poliziotti, non hanno abboccato alla versione dai due ragazzi ed il controllo dei tabulati telefonici ha evidenziato ripetuti e costanti contatti telefonici con gli altri della banda. Cosi' i due finti fidanzati si sono aggiunti agli 3 gia' arrestati.

I cinque, tutti disoccupati, sono stati arrestati con l'accusa di rapina aggravata e continuata in concorso.

red/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech