lunedì 23 gennaio | 09:40
pubblicato il 20/nov/2013 14:31

Roma: Protezione civile continua monitoraggio Tevere

Roma: Protezione civile continua monitoraggio Tevere

(ASCA) - Roma, 20 nov - Settanta interventi tra allagamenti stradali e di abitazioni, disostruzione tombini e caditoie, potature straordinarie, un abbattimento per albero pericolante in via Leone IV e un albero caduto in via Britannia, oltre a pulizia dei marciapiedi per caduta foglie e contenuti smottamenti. Questo il bilancio provvisorio degli interventi effettuati nella notte dalle squadre di operatori e volontari della Protezione Civile di Roma Capitale, dal personale del servizio giardini, dipartimento tutela ambientale e del verde, con il supporto della Polizia Locale di Roma Capitale.

Continua il monitoraggio dei fiumi Aniene, Tevere e dei suoi affluenti: nella notte si e' registrato l'innalzamento dei livelli idrometrici che hanno causato il superamento delle banchine di magra. Dai dati comunicati dal centro funzionale regionale, alle 10.45 la stazione Ripetta misurava metri 8.28. Pertanto prosegue il livello di attenzione (SA1) attivo gia' dal 12 novembre scorso e la chiusura di tutti gli accessi alle banchine.

Tredici gli interventi per allagamenti in abitazioni private e garage. Le squadre operative organizzate dalla protezione civile di Roma Capitale - prosegue la nota - sono intervenute in diverse zone della citta' e in particolare in via Alessandro Parisotti, via Domenico Alaleona, via Gentili, via Pietro Romani, via Brandi e in via Bernardo Pasquini, nel quartiere Infernetto, in zona Corso Francia, in via Salvatore Auteri Manzocchi, in via Frassineto e nel quartiere Prima Porta, in via Agostina Speranza e in via Gargaglia. Tutti gli interventi effettuati nella notte non hanno evidenziato particolari criticita' e sono stati contenuti grazie al pronto intervento di uomini e mezzi dislocati sul territorio fin dalle prime ore del pomeriggio di ieri. Lo stato di allerta meteo continua fino a nuovo avviso del centro funzionale regionale. Rimangono pertanto attivi tutti i presidi operativi, le squadre di rafforzamento H24 della protezione civile e convocato il Presidio Operativo di Roma Capitale composto dai rappresentati del Dipartimento Simu, della Polizia Locale di Roma Capitale, di Ama, del Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde e della Direzione Gestione Territoriale Ambientale e del Verde.

Al momento si registrano criticita' in via Salaria, via di Settebagni, via Bel Poggio, via della Marcigliana e nella zona di Piana del Sole. A seguito del manifestarsi di criticita' idrogeologiche diffuse nel territorio del Municipio III, e' stata istituita l'unita' di crisi municipale. La protezione civile di Roma Capitale ha inviato sul posto personale tecnico a supporto delle squadre operative gia' attive nel Municipio.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4