sabato 10 dicembre | 11:55
pubblicato il 07/giu/2014 12:00

Roma Pride, Marino promette: presto riconoscimento unioni civili

Il sindaco: Italia superi vergogna di essere indietro rispetto Ue

Roma Pride, Marino promette: presto riconoscimento unioni civili

Roma, 7 giu. (askanews) - Visibilmente divertito e con la fascia tricolore, il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha preso parte ufficialmente al Roma Pride, nella ventesima edizione dell'evento romano che sostiene i diritti delle coppie gay. Marino, che è il secondo sindaco della Capitale a sfilare per sostenere l'orgoglio omosessuale dopo l'ex primo cittadino Francesco Rutelli nel 1994, ha promesso che le unioni civili verranno presto riconosciute a Roma. "Subito dopo il voto sul bilancio calendarizzeremo in Consiglio comunale la delibera sulle unioni civili, ma non è sufficiente - ha affermato Marino parlando con i giornalisti, aggiungendo - Dobbiamo spingere sul Parlamento affinché l'Italia superi questa vergogna di essere rimasta indietro rispetto al resto dell'Unione Europea". Già in campagna elettorale il sindaco Pd si era impegnato a istituire nella Capitale il registro delle unioni civili.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina