sabato 25 febbraio | 11:13
pubblicato il 12/apr/2011 12:56

Roma, polizia scopre deposito merce cinese di 6mila metri quadri

Destinata alla provincia, imballata in scatoloni

Roma, polizia scopre deposito merce cinese di 6mila metri quadri

Una distesa di scatoloni imballati dentro un capannone di circa seimila metri quadrati su due livelli, pieno di merce cinese: è la scoperta fatta dalla polizia di Roma. Il capannone sequestrato è in zona di Settecamini: sul soffitto i cartelli azzurri indicavano la destinazione finale dei prodotti come Castelli, Fiumicino, Rieti, Viterbo, Pomezia e i supermercati. Sono 9 le società cinesi che avevano fatto del deposito lo snodo principale del mercato dell'Impero celeste nella provincia romana. Tra le violazioni riscontrate: impianti elettrici fatiscenti e privi di manutenzione, attrezzature antincendio non revisionate, uscite di sicurezza ostruite. Denunciato in stato di libertà il titolare della struttura, un italiano di 57 anni.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech