domenica 04 dicembre | 17:46
pubblicato il 28/nov/2013 18:26

Roma: polizia arresta componente commando che rapino' villa a Spinaceto

Roma: polizia arresta componente commando che rapino' villa a Spinaceto

(ASCA) - Roma, 28 nov - La notte tra il 7 e l'8 novembre scorso, una banda composta da quattro persone incappucciate e armate, era riuscito, con uno stratagemma, ad entrare nella villa abitata da un uomo di 48 anni, in quel momento solo in casa.

Legato mani piedi, picchiato e costretto a consegnare ai malviventi le carte di credito in suo possesso, era riuscito a liberarsi solo molto ore dopo.

Le indagini, affidate agli agenti della Squadra Mobile romana, diretta dal dott. Renato Cortese, hanno consentito oggi di identificare e di arrestare un cittadino romeno di 21 anni.

Il vero e proprio 'commando' era composto da quattro malviventi dell'Est Europa, travisati da guanti e passamontagna.

La vittima ha raccontato poi alla polizia che verso le ore 20.45 del 7 novembre, mentre era in casa, che si trova in una zona di aperta campagna, e' stato allarmato dal comportamento nervoso improvvisamente assunto dai suoi cani. Ha quindi aperto la porta d'ingresso per verificare cosa stesse accadendo e si e' trovato di fronte un uomo con il volto coperto da un passamontagna, il quale gli ha puntato una pistola sul viso. Il malvivente ha fatto irruzione nell'abitazione insieme ad almeno altri tre individui, anch'essi totalmente travisati, che gli hanno legato le mani dietro la schiena e le caviglie con un filo del telefono. Il rapinatore armato ha iniziato subito a picchiarlo con calci e pugni, per convincerlo a farsi rivelare dove fosse la cassaforte.

La vittima, pero', ha detto di non essere in possesso di alcuna cassaforte e, per far desistere i suoi aguzzini da quel pestaggio gli ha rivelato i codici delle sue due carte di credito.

A quel punto due dei rapinatori si sono allontanati dall'abitazione, utilizzando una delle auto della vittima, per eseguire dei prelievi da un bancomat, mentre gli altri complici sono rimasti a sorvegliare il malcapitato. I due rapinatori hanno fatto ritorno dopo circa due ore, hanno atteso la mezzanotte e sono usciti nuovamente per poter fare un secondo prelievo. La banda, dopo aver condotto la vittima in camera da letto e immobilizzato legandolo con un lenzuolo, si davano alla fuga portando via anche le sue due autovetture.

Le indagini, immediatamente avviate dalla Squadra Mobile di Roma, hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti di S. I. Marius, di anni 21, cittadino rumeno, pregiudicato per reati contro il patrimonio. Lo scorso 22 novembre, Marius ha improvvisamente organizzato la sua fuga in Romania, convinto di essere ''braccato'' dalla Polizia per il recente colpo messo a segno. E' stato pertanto organizzato un servizio volto alla localizzazione ed alla cattura del malvivente, che il giorno successivo e' stato individuato sulla statale E45, in localita' Sansepolcro, mentre insieme a due connazionali stava tentando di raggiungere la Romania; e' stato quindi sottoposto a Fermo di polizia giudiziaria.

red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari