martedì 24 gennaio | 14:37
pubblicato il 09/ott/2013 10:47

Roma: nuovo accordo tra Camera di Commercio e Citta' del Messico su Pmi

(ASCA) Roma, 9 ott - Oltre 150 imprese incontrate, nuovi contatti con le istituzioni cittadine, un accordo quadro con la Camera di Commercio per costruire un rapporto tra Piccole e medie imprese (Pmi) del territorio romano e di Citta' del Messico, che solo tra gennaio e settembre 2012, hanno gia' generato un volume di esportazioni per Roma e Lazio da 45,5 milioni di euro a fronte di 27,7 milioni di importazioni. Al termine della due giorni ''Citta' del Messico a Roma'', (7-8 ottobre 2013) Salomo'n Chertorivski Woldenberg, ministro dello Sviluppo economico del Distretto Federale di Citta' del Messico manifesta all'ASCA la sua soddisfazione per ''la possibilita' che si e' aperta, dopo questo evento, di collaborare piu' stabilmente con la Camera di Commercio di Roma e rafforzare in modo formale le relazioni gia' in essere che si dimostrano cosi' positive per entrambe le sponde dell'Oceano''. Grazie al dialogo con le istituzioni cittadine, ha aggiunto Chertorivski, ''si e' istaurato un meccanismo in base al quale le imprese italiane potranno recarsi a Citta' del Messico, studiare concretamente le possibilita' di operare nel tessuto economico locale, tracciando dei percorsi concreti di internazionalizzazione delle proprie attivita' nei due sensi''. Il focus dell'interesse messicano s'e' concentrato principalmente ''nelle Piccole e medie imprese del settore farmaceutico - ha spiegato Chertorivski - tecnologico e della creativita'. Una possibilita' molto concreta che si e' aperta, infatti, e' quella della collaborazione tra il tessuto produttivo della moda messicano, che puo' contare su una manodopera piu' economica, e grandi stilisti dell'alta moda romana che hanno manifestato interesse a collaborare con noi''.

Incontri che Chertorivski ha definito ''strategici'' sono anche stati condotti ''anche con grandi imprese del settore energetico, come Enel o del trasporti come Fs, con un obiettivo molto importante che possiamo dire essere stato centrato: individuare piu' chiaramente il nostro territorio come porta d'ingresso in America latina per le loro attivita', come le nostre imprese potranno d'ora in poi considerare piu' chiaramente Roma come porta d'ingresso per l'Europa''.

sis/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4