lunedì 16 gennaio | 18:41
pubblicato il 16/gen/2014 10:33

Roma: nel quartiere Esquilino controlli a tappeto della polizia

Roma: nel quartiere Esquilino controlli a tappeto della polizia

(ASCA) - Roma, 16 gen 2014 - Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio da parte del personale del Commissariato Esquilino, per contrastare l'illegalita' e l'abusivismo nel quartiere.

Le attivita' svolte riguardano non solo il controllo del territorio, attraverso l'identificazione di persone e mezzi, ma anche il settore di Polizia amministrativa e giudiziaria, con servizi specifici mirati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti o alla violazione di normative amministrative presso esercizi pubblici, strutture ricettive, gioiellerie e compro oro, appartamenti abusivamente occupati.

I 15 pattuglioni svolti solo nel mese di dicembre nelle zone di piazza Vittorio, Colle Oppio e viale Carlo Felice, hanno consentito di identificare complessivamente 294 persone, di cui 279 stranieri, 4 dei quali denunciati in stato di liberta' in quanto non in regola con la normativa sulla presenza nel territorio nazionale, 2 arrestati e 3 denunciati per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare nel parco del Colle Oppio, ove sono accampati gruppi di cittadini extracomunitari, tutti richiedenti asilo politico, sono stati sequestrati 1,54 kg di droga (hashish, marijuana ed eroina) ed e' stata fatta un'importante attivita' di bonifica dell'intera area, in pessime condizioni igienico sanitarie, attraverso il coinvolgimento di personale e mezzi dell'Ama per lo smaltimento della spazzatura e la rimozione in sicurezza di oltre 40 siringhe usate. L'attivita' di contrasto all'abusivismo commerciale si e' poi indirizzata in viale Carlo Felice, ove e' solitamente allestito, in prevalenza da cittadini stranieri. I controlli da parte della Squadra Amministrativa del Commissariato hanno riguardato anche gli esercizi di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande, in uno di questi sono stati sequestrati prodotti alimentari preconfezionati e messi in vendita oltre la data di scadenza e privi della obbligatoria indicazione in lingua italiana e, per questo, elevata la relativa sanzione.

red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello