domenica 19 febbraio | 15:46
pubblicato il 02/ott/2013 10:19

Roma: minori immigrati rapiti con riscatto chiesto in Egitto, 2 arresti

Roma: minori immigrati rapiti con riscatto chiesto in Egitto, 2 arresti

(ASCA) - Roma, 2 ott - Chiusi a chiave in una stanza di un'appartamento della periferia romana. Cosi' i carabinieri della compagnia di Roma casilina hanno trovato due ragazzi minorenni egiziani sequestrati dopo essere sbarcati clandestinamente in Italia da due connazionali che li avrebbero poi rilasciati dietro il pagamento di un riscatto da parte dei famigliari rimasti in patria. I due sequestratori, di 24 e 34 anni, sono stati arrestati.

Le indagini - ricostruisce una nota - sono iniziate a seguito della denuncia di un cittadino egiziano che si e' rivolto ai carabinieri della stazione di Milano Porta Genova, riferendo che due suoi connazionali, di 16 e 17 anni, sbarcati clandestinamente a Catania nelle settimane precedenti, si trovavano a Roma trattenuti da due egiziani all'interno di un'abitazione sconosciuta. La banda di malviventi avrebbe rilasciato i due ostaggi solo previo pagamento, da parte dei genitori in Egitto, di 5mila euro per ogni persona rilasciata, da corrispondere mediante bonifico bancario internazionale le cui coordinate bancarie del conto corrente sarebbero state comunicate ai genitori dei due minori in Egitto, con un Sms. A quel punto la segnalazione e' passata ai carabinieri di Roma che hanno avviato le ricerche. La stazione di Roma Quadraro e i militari del Nucleo operativo di Roma Casilina hanno passato al setaccio intere palazzine e, finalmente, sono arrivati in via dei Sulpici, ritrovando i 2 ragazzi.

Perquisito l'intero appartamento, i militari hanno scoperto numerosi titoli di viaggio, biglietti ferroviari della tratta Messina - Catania, passaporti, permessi di soggiorno e diversi cellulari che sono stati sequestrati. La ricostruzione della drammatica vicenda ha permesso di individuare i sequestratori. Dopo serrate indagini durate tre giorni con servizi di osservazione, pedinamento e controllo, il 34enne, H.A.

egiziano ma residente a Roma da diversi anni, nonche' capo dell'organizzazione e il 24enne, S.F. anche lui egiziano e in Italia da poco tempo, sono stati arrestati. I due sono accusati di sequestro di persona a scopo di estorsione e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina: si trovano nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell'autorita' giudiziaria. I due minori, invece, sono stati affidati ad un centro di prima accoglienza. Sara' oggetto di successive indagini la ricostruzione del percorso intrapreso dai due minori prima di giungere alla capitale.

com-stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia