venerdì 20 gennaio | 23:37
pubblicato il 27/gen/2011 10:41

Roma, maxi sequestro di prodotti nocivi contraffatti

180mila giochi e 2,6 milioni di cosmetici: denunciati 12 cinesi

Roma, maxi sequestro di prodotti nocivi contraffatti

Quindici società collegate che importavano e vendevano prodotti nocivi, articoli elettrici e giocattoli non conformi alle normativa nazionale e europea a tutela della salute e della sicurezza dei consumatori: è la scoperta fatta dalla Guardia di finanza di Roma, che ha portato alla denuncia di 12 persone di origine cinese e al sequestro di 180.000 giocattoli, 28.000 articoli elettrici e oltre 2,6 milioni di cosmetici senza indicazioni di provenienza e marchio Ce, ma pronti per essere immessi nel mercato della capitale. Il valore stimato della merce si aggira sui tre milioni di euro. Esaminando la contabilità dell'impresa gli investigatori hanno ricostruito la filiera distributiva dei prodotti, tutti di origine cinese, e individuato i soggetti economici coinvolti nell'importazione e nella vendita all'ingrosso della merce.

Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4